L’attrice e cantante Diana Del Bufalo interpreta Isabela nel nuovo lungometraggio d’animazione Disney

Diana Del Bufalo è una grande fan del mondo Disney, e chi come me segue la sua carriera e il suo profilo Instagram da tempo lo sa bene.

In occasione dell’anteprima italiana del film Encanto, abbiamo potuto chiedere all’interprete di Isabela come ci sente a poter cantare in un film Disney. Ecco cosa ci ha risposto:

Chi è Isabela Madrigal?

Isabela è praticamente perfetta, molto graziosa e composta, per non parlare della sua magica abilità di far crescere le piante e far sbocciare i fiori. “Isabela è la figlia prediletta, quella che non sbaglia mai”, afferma il produttore Clark Spencer. “In moltissime famiglie, c’è un figlio che sembra perfetto. Ma come risultato, quei figli prediletti si sentono obbligati a essere perfetti in tutto. Devono sempre prendere il voto migliore, vincere ogni gara ed essere sempre perfettamente in ordine”.

Esplorando un altro tema all’interno del film, Isabela è il simbolo della perfezione, o meglio, del peso che l’apparire perfetti porta con sé. I figli perfetti non sempre sanno sorridere e non sempre conoscono il suono della felicità: hanno paura di commettere errori e non soddisfano mai le elevate aspettative dei genitori o della famiglia. La loro educazione non è basata sulla libertà né sul riconoscimento, bensì sull’autorità di una voce severa ed esigente, come quella di Abuela in Encanto.

Isabela, per non deludere mai nessun componente della famiglia Madrigal, crea costantemente fiori e adorna la “casita” con meravigliose piante primaverili. E se un giorno, in preda al panico, creasse piante asimmetriche come i cactus?

La necessità di educare figli o nipoti perfetti è una forma diretta e sottile di mettere al mondo bambini potenzialmente infelici. La pressione della perfezione e dell’esigenza li accompagnerà per sempre, soprattutto se la loro educazione è basata sull’assenza di rinforzo positivo e di affetto. Chi aiuterà Isabela a trovare il suo posto nel mondo e nella famiglia Madrigal? 😉