Gomorra 5 è l’ultima stagione della serie italiana di successo, ecco tutto ciò che dovete sapere per arrivare preparati alla visione

Per Ciro e Genny è arrivato il momento di salutare il loro pubblico. La quinta stagione di Gomorra arriva su Sky il 19 novembre – e in streaming su NOW – e segna la fine di un percorso seriale cominciato nel 2014 e, ancora prima, col romanzo omonimo di Roberto Saviano uscito nel 2006. Un fenomeno non solo popolare, ma che ha toccato le vette massime anche nella distribuzione internazionale, che ha glorificato il prodotto come uno dei più interessanti del panorama audiovisivo italiano, capace di affinare insieme un racconto incentrato sul male assoluto e il potere che ne consegue, assieme alla ricerca di un linguaggio creativo inedito per le produzioni nostrane.

È così che Gomorra 5 si fa attendere con trepidazione dopo l’uscita nel 2019 del film d’appendice L’immortale, diretto da quel Marco D’Amore interprete del Ciro Di Marzio della serie. Ed è proprio da questo film che partiamo per portavi all’interno di cosa potete aspettarvi dalla quinta e ultima stagione di Gomorra, dai temi portanti di queste puntate conclusive a cosa ha svelato il cast della serie.

Cosa ci dicono le prime due puntate

Aspettando il 19 novembre, sono state presentate in anteprima le prime due puntate di Gomorra 5. Quello che è possibile constatare con il ritorno della serie italiana è che il tono, ancora più che negli anni precedenti, è funereo e pronto a spargere morte a ogni passo. La causa è sicuramente lo stato di semi-prigionia a cui Gennaro deve sottostare, pur cercando di ritagliarsi piccoli momenti di libertà scrutando la sua famiglia da lontano. Ma è sicuramente il suo grande ritorno quello che il pubblico si aspetta, soprattutto visti i disaccordi che lo attendono con Ciro Di Marzio, anche lui di nuovo in pista. Sicuramente quello che non mancherà come sempre è il continuo doppio gioco tra alleati e famiglie, riscontrabile già dalla prima puntata.

gomorra 5

Da L’immortale a Gomorra 5

Uno degli aspetti su cui molti fan hanno riflettuto, loro come gli sceneggiatori della storia di Gomorra, è il collegamento con il film del 2019 L’immortale in cui si scopre la non-morte del personaggio di Ciro e come mai Gennaro Savastano ne sia alla fine a conoscenza. La prima puntata di Gomorra 5 mostrerà proprio questo ponte tra il momento dello sparo sulla barca all’uomo e l’incontro tra lui e il compare Genny. Un episodio che mostra come Gennaro viene condotto fino a quella Riga in cui vive da esiliato Ciro, riportando entrambe le figure centrali di Gomorra al cuore della storia.

gomorra 5

Alla fine “vince l’amore”

Durante la conferenza di presentazione di Gomorra 5 l’attore Salvatore Esposito, interprete di Gennaro Savastano, si è lasciato sfuggire un dettaglio sul possibile finale della serie. La quinta stagione si basa completamente sull’attrazione e l’allontanamento constante tra i personaggi di Gennaro e Ciro, che ne mostra tutti i lati che più uniscono i due uomini, ma al contempo la difficoltà di riuscire a superare il torto fatto ad un amico. “L’amicizia è più importante di una femmina” si dicono proprio nella seconda puntata della nuova stagione. E anche se tra i personaggi ci saranno diversi e brutali attriti, Esposito ha assicurato: “Alla fine vincerà l’amore!”.

gomorra 5

La centralità di un nuovo personaggio: Azzurra Avitabile

Non è un personaggio nuovo in toto, ma il ruolo che svolgerà Azzurra Avitabile, interpretata da Ivana Lotito, sarà particolarmente importante all’interno di Gomorra 5. La donna dovrà combattere contro il senso di prigionia che continua a schiacciarla da quando ha deciso di condividere la sua vita e la sua famiglia accanto a Gennaro Savastano. Il personaggio, perciò, cercherà di dare una svolta alla sua esistenza e a quella del figlio, scatenando diverse conseguenze.

gomorra 5

Un personaggio che attende: Sangue Blu

A fare da perno per il racconto della quinta stagione di Gomorra è il personaggio di Sangue Blu, di cui veste i panni l’attore Arturo Muselli. Quello che l’interprete ha dichiarato riguarda il fatto di vedere il personaggio in attesa di poter sferrare un colpo quasi fatale, che potrebbe sbaragliare le carte in tavola degli equilibri del potere della serie. “Quello che deve decidere è se agire o morire in se stesso” ha dichiarato Muselli. Quale sarà la sua scelta?

gomorra 5

Gomorra non istiga alla violenza

Arrivati alla quinta stagione le persone hanno ancora da ridire sulla presunta pericolosità dei prodotti audiovisivi e della cattiva influenza che Gomorra avrebbe provocato negli ultimi anni su un numero all’apparenza sempre crescente di ragazzi. Roberto Saviano perciò dà per l’ultima volta la sua risposta definitiva su una questione aperta fin dal 2014 e che la serie spera di non doversi più portare dietro: “Quello che vediamo in Gomorra lo riconosciamo perché è una dinamica che abbiamo già visto mille volte nella realtà e che nella serie viene soltanto riprodotta. Chi compie degli atti criminali è perché è già parte di quel giro e ci si sta solo rispecchiando. In Gomorra abbiamo mostrato come un boss rende la sua immagine mitica e questo non per favorire il male, al contrario. Questo permette infatti di poter comprendere certe dinamiche e ti dona degli strumenti per guardare a quel male e smontarlo.”.

Gomorra 5 sarà in onda dal 19 novembre su Sky e in streaming su NOW.