Vampiri, licantropi, streghe e…cafoni: Una famiglia mostruosa è il film scritto e diretto da Volfango De Biasi al cinema dal 25 novembre

Le festività natalizie si avvicinano e così anche il cenone con i parenti. Tavole imbandite pronte ad accogliere qualsiasi esemplare vivente, dal cugino piccolo rumoroso allo zio dalle battute che non fanno ridere. È proprio il Natale a metterci davanti a tutte le “mostruosità” delle nostre famiglie, ma ce ne sono altre che sanno essere ancor più terrificanti, soprattutto se riguardano streghe, vampiri e licantropi. È il caso di quella formata da Volfango De Biasi nel suo nuovo film Una famiglia mostruosa, che sceglie proprio di prendere dai classici elementi dell’horror e del fantasy per creare una commedia che va facendo scontrare il mondo degli umani con quello dei mostri fuori dall’ordinario.

Una pellicola adatta a qualsiasi tipo di pubblico che potrà così passare il proprio tempo al cinema prima di dover affrontare i propri di parenti, costruendo un racconto che porta gli spettatori fino al maniero nascosto di questi personaggi spaventosi che avranno a che fare con altrettanti individui peculiari.

Trama e cast del film Una famiglia mostruosa

Una famiglia mostruosa vede infatti come centro della storia i due piccioncini Adalberto e Luna, giovane coppia conosciutasi sui tetti di Roma e che dopo poco tempo rimarrà in attesa del loro primo figlio. Nonostante però gli anni passati insieme Adalberto non ha mai confessato alla compagna un suo piccolo segreto. In verità il ragazzo è un licantropo, gene “mostruoso” derivante dalla sua famiglia composta dalla mamma strega, il padre e la sorella minore vampiri e uno zio con le sembianze del mostro di Frankenstein, ricucito insieme e senza cervello. Quando la gravidanza di Luna accelererà a vista d’occhio – sono ben diversi i tempi di gestazione dei licantropi! –  per il ragazzo arriverà il momento di presentare Luna ai suoi familiari, facendole scoprire le sue origini. Ma anche la ragazza avrà una confessione da fare, sempre incentrata sulla sua famiglia.

Un cast davvero corposo quello che va prendono parte alla commedia Una famiglia mostruosa, che fa coincidere due nuclei familiari incredibilmente distanti tra loro che si ritroveranno nella stessa dimora e dovranno affrontare tutto quello che avevano tenuto nascosto nel corso del tempo. Ad interpretare i due giovani Adalberto e Luna ci sono gli attori Cristiano Caccamo – ai più conosciuto per la serie Rai Che Dio Ci Aiuti – e Emanuela Rei. I genitori dei ragazzi sono invece, dalla parte mostruosa, Massimo Ghini e Lucia Ocone, mentre i coniugi Cornicione hanno i volti e la divertente cafonaggine di Lillo Petrollo e Ilaria Spada. Lo zio sciupafemmine che dalle donne è stato smembrato e rimesso insieme dalla sua famiglia è interpretato da Paolo Calabresi. E a vestire i panni dei nonni del film abbiamo Pippo Franco e Barbara Bouchet.

una famiglia mostruosa

Risate mostruose

Una famiglia mostruosa presenta gli elementi tipici per una commedia per tutte le età, che cerca di integrare al racconto tradizionale quelle componenti fantasiose che fanno parte dell’immaginario mitico dell’orrore, declinato in questo caso sotto una forma irriverente e ironica. Non c’è infatti nulla di realmente pauroso nel film di Volfango De Biasi, che anzi dimostra come, molto spesso, i veri mostri non sono certo i vampiri e le streghe.

A far davvero ridere all’interno del film è il duo composto da Lillo Petrollo e Ilaria Spada, coniugi che arrivano quasi a metà del film, ma che sanno dare una sferzata di “coattaggine” e ilarità all’intera pellicola, tanto da far quasi desiderare uno spin-off della famiglia Cornicione alle prese magari con altri mostri della storia del cinema. Al momento, però, quello a cui sta già lavorando il regista e sceneggiatore De Biasi è un sequel del film, mentre potrete trovare Una famiglia mostruosa al cinema dal 25 novembre, distribuito da 01 Distribution.