Il film 20th Century Studios West Side Story arriverà prossimamente nelle sale italiane, distribuito da The Walt Disney Company Italia.

West Side Story, l’adattamento cinematografico del musical diretto dal vincitore dell’Academy Award Steven Spielberg, arriverà il 23 dicembre nelle sale italiane, distribuito da The Walt Disney Company Italia.

Diretto dal vincitore dell’Academy Award Steven Spielberg, da una sceneggiatura del vincitore del Premio Pulitzer e del Tony Award Tony Kushner, West Side Story racconta la classica storia delle feroci rivalità e dei giovani amori nella New York del 1957. La rivisitazione dell’amato musical è interpretata da Ansel Elgort (Tony), Rachel Zegler (María), Ariana DeBose (Anita), David Alvarez (Bernardo), Mike Faist (Riff), Josh Andrés Rivera (Chino), Ana Isabelle (Rosalía), Corey Stoll (Tenente Schrank), Brian d’Arcy James (Agente Krupke) e Rita Moreno (nel ruolo di Valentina, proprietaria del negozio in cui lavora Tony). Moreno, una degli unici tre artisti ad aver vinto i premi Oscar, Emmy, GRAMMY, Tony e Peabody, è anche una dei produttori esecutivi del film.

west side story maria

A quasi cinquant’anni di distanza dal primo adattamento per il cinema, Steven Spielberg ha voluto assumersi oneri e onori della regia del remake del grande classico West Side Story. Com’è noto, il musical del 1961 portava sul grande schermo una versione moderna e newyorkese di Romeo e Giulietta che, fin dalla seconda metà degli anni 50, aveva goduto di un grande successo a Broadway. Questa nuova versione di quello che è diventato un grande classico del 900 si propone di essere più fedele alla versione teatrale originale della trama e dovrebbe ristabilire il giusto ordine delle canzoni, che nel ’61 venne invece modificato. Lo sfondo, però, sarà sempre l’iconica New York anni 50.

Questa nuova featurette conferma molte cose che già sapevamo, rassicurando il pubblico del fatto che, molto probabilmente, saremo orgogliosi del prodotto finale. Non si tratterà affatto di un remake shot-for-shot del film classico, e non sarà un adattamento diretto della produzione di Broadway del 1957. Al contrario, sembra che manterrà lo spirito del film di Robbins e Wise mentre gli darà una forma sottilmente nuova attraverso la sua incarnazione teatrale originale.

Fotogramma dopo fotogramma, ci viene mostrato il processo esaustivo con cui Spielberg, il cast e la troupe hanno fatto convergere tutti questi elementi “insieme come una sola voce in un ensemble”. L’aspetto è perfetto e il reparto sonoro è incredibile: non ci resta che aspettare di poter rimanere incantati in sala!

ECCO LA FEATURETTE IN ESCLUSIVA!