Più lo ami e più diventa grande: Clifford Il grande cane rosso dal 2 Dicembre al cinema, ecco il trailer e immagini in esclusiva!

Giovedì 2 dicembre arriva nelle sale italiane Clifford il grande cane rosso, nuovo adattamento del regista Walt Becker dell’omonima serie di libri scolastici ideata dal fumettista e scrittore Norman Bridwell. Si tratta di una nuova produzione Scholastic Entertainment/Kerner Entertainment Company, in associazione con eOne Films e New Republic Pictures, presentata dalla Paramount Pictures.

Sinossi

La piccola Emily Elizabeth (Darby Camp) riceve come regalo da uno stravagante e magico signore (John Cleese), un piccolo cucciolo di cane rosso, che immediatamente conquista il suo cuore.
Ma Emily non avrebbe mai pensato che il cucciolo Clifford, al suo risveglio, si potesse trasformare in un gigantesco cane da caccia di oltre tre metri, capace di mettere a soqquadro il suo piccolo appartamento di New York. Mentre sua mamma (Sienna Guillory) è fuori città per lavoro, Emily e il suo divertente ma impulsivo zio Casey (Jack Whitehall) si troveranno ad affrontare una gigantesca avventura in giro per la Grande Mela.
Basato su uno dei racconti più amati di sempre, Clifford insegnerà al mondo come amare SENZA MEZZE MISURE!

 

Il papà e la mamma di Clifford: Norman e Norma Bridwell

Il personaggio di Clifford nasce nel 1963 dalla penna di Norman Bridwell, divenendo presto la mascotte ufficiale della multinazionale americana di editoria, educazione e media Scholastic. Clifford è un grande cane rosso di due anni, alto ben 7.5 m ma la cui altezza può elevarsi ancora di più! Il nome del personaggio è basato sull’amico d’infanzia immaginario della moglie di Bridwell, Norma Bridwell. Bridwell voleva infatti originariamente chiamare il cane “Tiny”, ma sua moglie lo convinse che “Clifford” era meglio, ricordandosi dell’amico fedele che le aveva tenuto compagnia durante l’infanzia.

La padroncina di Clifford è Emily Elizabeth: Clifford ha una madre, due fratelli e due sorelle, tutti cani di dimensioni normali; era originariamente il più piccolo della cucciolata, apparentemente destinato ad essere piccolo e malato, ma è cresciuto esponenzialmente grazie all’amore e alle cure di Emily Elizabeth. Il personaggio di Clifford fu creato quando un editore di Harper & Row consigliò a Bridwell di scrivere una storia da abbinare ad una delle sue foto. Bridwell ricorda di aver scelto uno schizzo regalatogli da una bambina con un segugio grande come un cavallo, e all’improvviso pensò: “Potrebbe esserci una storia in questo“.

Tra gli adattamenti della storia di Clifford ricordiamo la prima serie tv a lui dedicata, composta da 40 episodi totali e trasmessa tra il 2000 e il 2003 su PBS Kids. La seconda stagione, che si trattava in realtà di un prequel, Un cucciolo di nome Clifford, è stata trasmessa tra il 2003 e il 2006. Durante questo periodo, un film teatrale che doveva fungere da grande finale dello show è stato rilasciato nel febbraio 2004.

Clifford il grande cane rosso: la locandina

Parlando delle sfide di girare le scene con un enorme cane rosso, Jack Whitehall – che interpreta lo zio di Emily, Casey – ha detto che è stato piuttosto simile a recitare accanto a Dwayne ‘The Rock’ Johnson in Jungle Cruise della Disney. “Clifford era, sul set, gestito da due burattinai in questo pupazzo animatronico rosso di tre metri. Questo è ciò a cui recitavamo di fronte”, ha spiegato Whitehall.

In Jungle Cruise, anche Dwayne è un pupazzo“, ha scherzato. “È manovrato da tre ragazzi lì dentro, uno sulle spalle dell’altro, che azionano le braccia e tutto il resto, e poi lo inseriscono in CGI dopo. Quindi, sì, ora sono il tipo a cui rivolgersi se si ha bisogno di qualcuno che reciti in CGI“.

Secondo Deadline, dato il successo che Clifford il grande cane rosso ha ottenuto negli Stati Uniti, le riprese e la produzione del sequel sono attualmente in corso!

Clifford il grande cane rosso, dal 2 dicembre al cinema: guarda il trailer