Da Yelena Belova all’arrivo di altri personaggi: tutte le personalità attorno a Occhio di Falco nella penultima puntata di Hawkeye

ATTENZIONE! L’articolo contiene spoiler sulla serie e su spider-man: no way home

Un turbinio di emozioni. Non solo in questa metà di dicembre esce al cinema Spider-Man: No Way Home, ma su Disney Plus è stata rilasciata la nuova, penultima puntata di Hawkeye che mette in collegamento i due prodotti facendo comparire in entrambi dei personaggi del passato. Un passato che, inoltre, li vedeva precedentemente collegati, facendo contenti fan di vecchia data e dando a queste icone fumettistiche un’inedita speranza all’interno del MCU. Se Peter Parker ha bisogno di un buon avvocato in Spider-Man: No Way Home ed ecco comparire il Daredevil nei panni di Matthew Murdock dell’attore Charlie Cox, in Hawkeye è l’arrivo di Kingpin a fare capolino proprio come si preventivava ormai da settimane.

È Eleonor, anche lei sospettata fin dai primi episodi, a intrattenere un legame al momento ancora sconosciuto con Wilson Fisk, tanto da volere morto il Clint Barton eroe di sua figlia, la quale verrà presto a conoscenza dei piani della madre. L’emozione è perciò tanta, con quelle che non sono più solo teorie sull’effettiva espansione di un universo che non sta diventano quindi solamente “multi”, ma abbraccia anche vecchi volti come il ritorno del figliol prodigo, dando una scossa a tutti i fan che vivranno forse la settimana più elettrizzante di questo percorso cinematografico e seriale edificato dalla Marvel.

hawkeye

Hawkeye: l’incontro tra Yelena e Kate

Ma la quinta puntata di Hawkeye non è solamente questo. Non è solo il ritorno del personaggio interpretato da Vincent D’Onofrio e non è nemmeno quel passato che sta facendo prepotentemente capolino nella vita dei protagonisti, tanto di Clint Barton quanto dei suoi amici/nemici. Quello che conquista di più della puntata numero cinque è infatti il lungo dialogo tra il personaggio di Yelena Belova e l’ancora inesperta Kate Bishop, braccio destro di Occhio di Falco.

Ai due personaggi la puntata riserva un lungo momento di condivisione per dare la possibilità allo spettatore di poter entrare ancora più in collegamento con queste due personalità. Le vede condividere un piatto di maccheroni al formaggio, scrutarsi reciprocamente tra la curiosità e l’allerta. Si scontrano cercando di portare ognuna le proprie ragioni, l’una sull’innocenza di spirito di Barton, l’altra descrivendolo per l’assassino che effettivamente è stato, ma a cui ormai da tempo cerca di rimediare. Le due posizioni contrastanti pongono comunque il pubblico nella condizione di poter constatare ben due evidenze inappuntabili: l’incredibile bravura di una Florence Pugh che affascina e diverte sempre di più nei panni di Yelena e la capacità di Hailee Steinfeld di starle dietro, facendo prospettare – perché no – un possibile legame proprio come quello che esisteva tra Clint e Natasha.

hawkeye

La quiete prima della tempesta

L’episodio di Hawkeye sceglie perciò di riprendere fiato dopo il susseguirsi implacabile delle azioni delle precedenti puntate, permettendo ai personaggi di riflettere più attentamente sulle proprie convinzioni e, soprattutto, di rivalutare la propria fedeltà e in chi poterla riporre. Un aspetto della componente spy della serie che continua a intrigare lasciando allo spettatore il desiderio di saperne sempre di più sui giri illeciti che sembrano vorticare attorno ai personaggi, sia per ciò che riguarda il passato di alcuni di loro, quanto su quale sarà il futuro che intraprenderanno all’interno della Marvel stessa.

Nel momento più basso per Occhio di Falco, quello in cui la serie ne mostra tutte le ferite – interiori e superficiali -, Hawkeye fa della sua penultima puntata il fulmine prima del tuono, colpendo e passando velocemente mentre si aspetta di rimanere scombussolati dal suo rombo. Le carte sono state tutte scoperte, adesso tocca solamente ricostruirne lo schema con cui ha incastrato anche noi spettatori. Perché manca ancora l’ultimo episodio, ma una cosa è già chiara: che anche Hawkeye, per realizzazione e sorpresa, è un altro ottimo prodotto seriale della casa Marvel.