Nell’ottavo episodio di And Just Like That, Carrie fa rivivere l’iconico abito Versace indossato nel finale di Sex and the City

Era il 1998. Gli showrunner di Sex and the City avevano deciso di concludere la serie con la sesta stagione. Patricia Field, la costumista, sapeva che per chiudere in bellezza avrebbe dovuto creare un momento fashion memorabile. Certo, l’impresa era ardua dato che la serie aveva basato gran parte del suo fascino sulla moda e di momenti fashion memorabili ne avevamo già visti molti.

Ma Patricia Field è una sorta di maga del costume design ed è riuscita a trovare un abito da sogno di Atelier Versace del valore di 80.000 dollari che sembra perfetto per lo stile eccentrico di Carrie. Questa creazione di alta moda risulta essere il vestito più costoso mai indossato sul set e rende indimenticabile il finale della serie.

Gli ultimi due episodi di Sex and the City si svolgono a Parigi. Carrie si è trasferita per seguire il suo amato Aleksandr Petrovsky e lo sta aspettando nel suo abito Varsace per trascorrere una serata elettrizzante insieme. Carrie aspetta e aspetta, ma lui non arriverà mai. Rimane sola, in una lussuosissima suite, con addosso questo enorme abito in tulle su cui si addormenta. Una scena tanto romantica quanto significativa.

Dopo più di vent’anni, gli autori di And Just Like That hanno ben pensato di ridare vita a questo abito da sogno. Nell’ottava puntata del reboot, infatti, Carrie sta mettendo in ordine la sua cabina armadio e tira fuori una serie di pezzi unici già apparsi nella serie presentando l’abito di Versace come punta di diamante della sua collezione.

“Do you want to see something amazing? It is my pride and joy. I’ve only worn her twice. Once in Paris. And once here, just for fun. I sat at that window and ate a whole thing of Jiffy Pop.”

L’episodio si chiude con Carrie seduta alla finestra del suo ormai iconico appartamento, avvolta dal tulle di questo abito da mille e una notte. È di nuovo il 1998 e abbiamo l’impressione che dopo una serie infinita di sconvolgimenti, la Carrie a cui siamo così affezionat* abbia finalmente ritrovato sé stessa.