Lillo & Greg assieme al co-regista Eros Puglielli e il cast della commedia raccontano l’esperienza di Gli idoli delle donne tra combinazioni, vene latine e divertimento

Lillo & Greg portano la loro comicità al cinema oltre che a teatro. Lo fanno da diversi anni e per Gli idoli delle donne, in sala dal 14 aprile, scelgono di farsi affiancare alla regia da Eros Puglielli. “Al cinema esistono due blocchi importanti: gli attori e la messinscena.” ha dichiarato Lillo Petrolo “Noi siamo abituati al teatro quindi a quello che si mette davanti al pubblico, mentre Eros alla parte visiva. Per questo abbiamo deciso di collaborare e non ci sono state sovrapposizioni nella suddivisione del lavoro. È stato anzi un ambiente molto creativo in cui ognuno ha messo del suo.”.

Una commedia sui generis quella che vede Lillo interpretare il ruolo del gigolò Filippo, il quale ha perso il suo aspetto prestante a causa di un incidente. Per riacquistare lo charme che stendeva ogni donna ai suoi piedi l’uomo si affida al guru Max, interpretato da Claudio Gregori, il quale rimarca l’importanza di aver collaborato assieme a Puglielli: “Solitamente si ha l’impressione che la regia in Italia debba essere il più fruibile possibile altrimenti non richiama pubblico. Eros, però, riesce a veicolare diversi stili che arricchiscono le sue opere ed era quello che cercavamo per il nostro film.”.

Regista del sottobosco surreale del cinema italiano, Puglielli ha accolto la richiesta dei sue comici ed è saltato al timone (condiviso) del progetto: “Lillo e Greg sono degli amici.” ha affermato il cineasta “Partecipare a Gli idoli delle donne è stato perciò come stare in famiglia, una casa in cui è riuscita a scattare da subito chimica e magia. Abbiamo un gusto molto compatibile, riscontrabile nelle molte citazioni all’interno del film. È stato un lavoro fluido in cui ogni gag veniva migliorata sul momento.”.

gli idoli delle donne

Gli idoli delle donne è in sala dal 14 aprile

Il protagonista Filippo all’interno della pellicola subisce un cambiamento assai ingente. Nel film, infatti, viene addirittura interpretato da un altro attore all’inizio. È Francesco Arca a ricoprire la versione aitante di questo personaggio: “Lillo mi ha accolto e mi ha fatto capire subito il tenore del progetto” ha commentato l’attore “È stato un ottimo direttore d’orchestra così come tutti gli altri.”. Una conoscenza che i due interpreti condividono anche fuori dallo schermo, come avviene sempre tra Lillo e Corrado Guzzanti, che dopo Lol 2 – Chi ride è fuori si ritrovano insieme al cinema: “Nella pellicola sono questo colombiano con uno spagnolo improbabile da cui ho preso ispirazione pensando a Papa Francesco.”. commenta il comico il suo ruolo “È stato davvero divertente poter lavorare tutti insieme visto che volevamo farlo da tempo.”.

Al fianco di Guzzanti compare la moglie all’interno dell’opera Ilaria Spada, che interpretava sempre la partner questa volta di Lillo Petrolo nella commedia Una famiglia mostruosa. Ha dichiarato l’attrice: “Anche io ho dovuto calarmi in questa verve latina e per farlo ho preso da una mia amica colombiana che imito da sempre. In più è lei il vero capo che tira le redini dell’azienda di famiglia, anche se nelle dinamiche che si propongono da principio sembra che sia il marito a guidare gli affari. È stata un’esperienza davvero divertente dove i registi hanno dato la possibilità di poter arricchire il racconto con diversi momenti di improvvisazione”. A debuttare in questa famiglia sudamericana improvvisata è la giovane Marina Valdemoro Maino: “Sono felicissima di aver fatto parte di un progetto simile per il mio esordio al cinema. Quando può ricapitare di essere la donna dei sogni di Lillo?! L’unico problema che c’è stato sul set è che quando giravamo insieme mi veniva davvero da ridere!”.

Gli idoli delle donne è in sala dal 14 aprile distribuito da Vision Distribution.