Thor is back, baby! Prepariamoci al meglio per accogliere Thor: Love and Thunder, scovando tutti i dettagli e le rivelazioni del trailer

Prendete Mjolnir e aggiungete un po’ di rock classico: sono passati tre anni dall’ultima volta che abbiamo visto l’eroe incarnato da Chris Hemsworth in Avengers: Endgame, e ora il principe asgardiano è tornato nel primo teaser trailer di Thor: Love and Thunder, al ritmo di una colonna sonora dei Guns N’ Roses appropriatamente epica.

Taika Waititi torna a dirigere il quarto capitolo della saga di Thor e, se questo primo trailer “al neon” è un primo segnale di riferimento, Love and Thunder promette di essere tanto sincero – e, a dirla tutta, altrettanto folle – quanto il suo predecessore, Thor: Ragnarok. Analizziamo dunque insieme nel dettaglio il primo trailer di Thor: Love and Thunder, dal ritorno di alcuni volti familiari alle nuove epiche ambientazioni – così come alcuni riferimenti nascosti e battute sottili da decifrare.

Guardare il sole sorgere su un universo grato

Thanos e Thor possono sì non essere mai andati affatto d’accordo ma, all’inizio del trailer di Love and Thunder, il Dio del Tuono sembra proprio strappare una pagina dal libro del Titano Pazzo. Il nostro protagonista pare non essere più così convinto di tutta la faccenda del supereroe e, dopo aver salvato il mondo per la miliardesima volta, ha messo via la sua fidata ascia, Stormbreaker, e si è dedicato a una vita di quiete. Tutto ciò di cui ha bisogno ora è uno spaventapasseri a cui appendere la sua armatura, e Thanos ne sarebbe orgoglioso.

E’ ora di allenarsi!

Andiamo matti per le sequenze di allenamento dei nostri eroi, non è vero? Ecco, nel trailer di Love and Thunder, vediamo Thor  pronto a gonfiarsi di nuovo, apparentemente lavorando duro per sbarazzarsi dei chili di troppo guadagnati in Avengers: Endgame. L’inquadratura di lui che si allena in una caverna muschiosa accanto a uno scheletro gigante fa molto Luke Skywalker su Dagobah: tutto ciò di cui Thor ha bisogno ora è un piccolo Yoda da portare in giro in uno zaino.

Inoltre, assicuratevi di osservare attentamente il cappello che indossa: sembra infatti che rechi la scritta “Strongest Avenger“, un divertente richiamo alla scena della password del Quinjet di Ragnarok. È stato un regalo scherzoso di un collega Vendicatore (Bruce, forse?), o l’ha fabbricato Thor stesso? In ogni caso, è un riferimento eccellente.

Gli “Asgardiani della Galassia”

Thor e i Guardiani della Galassia si sono incrociati per la prima volta in Infinity War, e qui li vediamo pronti a collaborare di nuovo insieme. Il trailer presenta infatti lo Star-Lord di Chris Pratt, la Nebula di Karen Gillan, la Mantide di Pom Klementieff, il Groot di Vin Diesel, il Kraglin di Sean Gunn, il Rocket di Bradley Cooper e il Drax di Dave Bautista. (C’è anche un accenno alla familiare rivalità tra Thor e Star-Lord, con quest’ultimo che non può non roteare gli occhi nei confronti del suo nemico asgardiano).

Un Guardiano che però non compare nel trailer è la Gamora di Zoe Saldaña, che Thanos ha ucciso in Infinity War. Una versione alternativa di Gamora appare in Endgame, ma da allora è scomparsa e i Guardiani la stanno ancora cercando. E’ stato confermato che Saldaña sarà presente in Guardiani della Galassia Vol. 3, ma resta da vedere se apparirà anche in Love and Thunder.

Salve a tutti, sono Korg

Il trailer ci ripropone anche un altro volto familiare: è lo stesso Waititi infatti che torna a dar voce al mostro rock dalla voce sommessa, Korg. Sia Korg che Thor indossano nuovi putfit ispirati alla moda anni ’80: guardate bene la cintura di Korg e la maglietta di Thor, che sembra raffigurare Yggdrasil, un albero sacro della mitologia nordica.

I fan su Twitter hanno anche sottolineato che la porzione di spazio accanto a Thor è visibilmente “vuota”. Come sappiamo, la Marvel ha una lunga storia di editing dei suoi trailer volta a nascondere accuratamente i possibili spoiler; si pensi a come l’occhio mancante di Thor è stato ad esempio occultato nel primo trailer di Thor: Ragnarok. Potrebbe esserci un altro personaggio nascosto che è stato momentaneamente “eliminato” dalla scena?

Capitan Thor!

Waititi non è estraneo al genere piratesco, anzi, ha recentemente recitato e diretto la deliziosa commedia piratesca targata HBO Max Our Flag Means Death. Qui, sembra portare le stesse vibrazioni e vediamo Thor salpare per l’avventura in alto mare. Bacia anche una misteriosa piratessa dai capelli blu, che non vediamo l’ora di conoscere. Incrociamo le dita e speriamo che questo sia un crossover tra Love and Thunder e Our Flag Means Death: il Barbanera di Waititi sarebbe pani per i denti del Marvel Cinematic Universe.

Cambio stagione, cambio outfit

Non sarebbe un film Marvel senza una nuova super-tuta, e qui vediamo Thor con una nuova versione colorata del suo iconico costume. Se Tony Stark fosse ancora qui, sapete bene che avrebbe pronta una battuta shakespeariana da fare su quel mantello rosso…

La luce dell’Olimpo

Il regno di Asgard è stato distrutto in Ragnarok, ma il trailer stuzzica l’idea di un altro regno dorato non ben identificato. La visuale è volutamente poco nitida, ed è quasi impossibile riuscire a definire i contorni di questa location, tuttavia abbiamo un breve assaggio di una figura in oro, che brandisce un fulmine. Sembra essere Russell Crowe, che sappiamo interpreterà il dio greco Zeus in Love and Thunder. Benvenuto nel pantheon Marvel, Zeus!

Benvenuti nella nuova Asgard

I rifugiati asgardiani hanno fondato un nuovo regno sulla Terra, e questa piccola città sembra continuare a prosperare. Pare anche che ci sia un’economia turistica in pieno boom: osservate l’autobus turistico sulla sinistra e le navi da crociera affollate in lontananza. Dopo tutto, perché dovresti prenotare una vacanza a Disneyland, quando puoi raggiungere la Nuova Asgard e sfrecciare su barche volanti?

Ecco a voi Valchiria, nuova Regina di Asgard

Thor si è allontanato da tempo dal trono asgardiano, e al suo posto, Valchiria (Tessa Thompson) ha preso il comando. Secondo la Marvel, il suo nuovo titolo ufficiale è King Valchiria, e sembra che stia incontrando gli umani in una sorta di Consiglio di Governo. Inoltre, mentre tutti su Twitter stanno (giustamente!) perdendo la testa per questo look inedito di Tessa Thompson, non dimentichiamoci di un dettaglio importante in questo scatto. Proprio sul bordo dell’inquadratura, vediamo Miek, l’alieno amico di Korg, che sembra molto elegante in giacca e cravatta: sarà passato da gladiatore di Sakaar a funzionario del governo di New Asgard? Ben fatto con la promozione, Miek!

Non c’é nulla che una pistola per la colla a caldo non possa sistemare

Quando si tratta di armi, la storia di Thor è un po’ complicata. Hela ha distrutto il fidato martello Mjolnir di Thor in Ragnarok, ma il Dio del Tuono è poi riuscito a forgiare una nuova arma, l’ascia Stormbreaker, in Avengers: Infinity War. Più tardi, attraverso il viaggio nel tempo, è anche riuscito a recuperare una versione precedente e intatta di Mjolnir, che Captain America ha brandito in Endgame. (Vi abbiamo avvertiti, è una storia parecchio complicata).

Qui, invece, vediamo la versione originale distrutta di Mjolnir, che sembra essere stata riassemblata. Il che ci porta all’ultima grande rivelazione del trailer…

Vi (ri)presentiamo Jane Foster

Natalie Portman è tornata! L’attrice premio Oscar ha recitato nei primi due film di Thor nel ruolo della brillante scienziata/interesse amoroso Jane Foster, ma non ha preso parte a Thor: Ragnarok. Tuttavia, questa volta sarà lei stessa a brandire il martello incantato Mjolnir, nei panni di una nuova versione di Thor. Waititi ha già dichiarato che Love and Thunder si ispira ai fumetti di Thor dello scrittore Jason Aaron e dell’artista Russell Dauterman, in cui Jane si rivela appunto essere la nuova degna padrona di Mjolnir.

Eppure, come abbiamo appreso in Ragnarok, Jane e Thor non si sono esattamente lasciati nel migliore dei modi, dato che è stata lei a rompere bruscamente la loro relazione. Possiamo solo attendere di vedere come andrà la loro riconciliazione e se voleranno di nuovo scintille – o forse fulmini!