Da Zerocalcare a Il Gattopardo, dalla serie con Francesco Cerasi al film con Pietro Castellitto: cosa aspettarsi prossimamente da Netflix Italia

Netflix approda a Roma! Il 6 maggio la piattaforma inaugura il suo nuovo spazio in cui far nascere le storie, finalmente anche qui con base fissa in Italia. Uno spazio che richiama le serie che hanno reso famosa Netflix (non perdete il nostro tour sul canale IG di My Red Carpet) in cui sono stati mostrati in anteprima anche alcune anticipazioni sui prossimi progetti che arriveranno sulla finestra digitale, da heist movie a racconti di formazione, fino alle collaborazioni con Zerocalcare e l’annuncio della produzione del mastodontico Il Gattopardo. Tra opere pronte all’uscita ed altre ancora in fase di scrittura, tra serie con registi internazionali e il ritorno di prodotti attesissimi, ecco tutti i progetti che ci aspettano da Netflix Italia.

I FILM NETFLIX ITALIA

Rapiamo il duce

Il film è diretto da Renato De Maria, di ritorno al lungometraggio su Netflix dopo Lo spietato con Riccardo Scamarcio. Ha dichiarato il regista: “Quando mi hanno chiesto un secondo progetto non avevo ancora le idee chiarissime, ma dopo essere stato alla sede di Amsterdam hanno approvato la storia e siamo partiti per scriverla. Si tratta della solita banda di delinquenti per un racconto in cui è impossibile vederli trionfare, ma che non possono che conquistare.”.

Cast: Pietro Castellitto, Matilda De Angelis, Tommaso Ragno, Filippo Timi, Isabella Ferrari, Alberto Astorri, Maccio Capatonda, Luigi Fedele

Sinossi ufficiale: Milano, aprile 1945. Siamo agli sgoccioli della Seconda Guerra Mondiale. La città è in macerie. Nel caos della guerra Isola è diventato il re del mercato nero, guidato da un’unica legge morale: la sopravvivenza. Yvonne è la sua fidanzata clandestina, cantante del Cabiria, l’unico locale notturno rimasto aperto in città. Ma anche Borsalino, gerarca fascista, torturatore spietato, è innamorato perdutamente di Yvonne e disposto a tutto pur di averla. Isola e i suoi intercettano una comunicazione cifrata e scoprono che Mussolini ha nascosto il suo immenso tesoro proprio a Milano – nella “Zona Nera” – in attesa di fuggire per la Svizzera, scampando alla cattura e alla forca. Isola non può lasciarsi sfuggire l’occasione della vita – il colpo più ambizioso della Storia – e decide perciò di mettere in atto un’impresa folle: rapinare il Duce.

netflix

Sotto il sole di Amalfi

Dopo Sotto il sole di Riccione torna un racconto estivo scritto ancora una volta da Enrico Vanzina assieme a Caterina Salvadori e Ciro Zecca. La regia, invece, è affidata questa volta a Martina Pastori. A presentare il film è stata Isabella Ferrari, nel cast della pellicola: “Sono contenta perché nella vita del mio personaggio c’è una novità. Dovrà affrontare il suo ex marito che sarà interpretato da un mio caro amico e famoso produttore: Andrea Occhipinti!”.

Cast: Lorenzo Zurzolo, Ludovica Martino, Davide Calgaro, Kyshan Wilson, Isabella Ferrari, Luca Ward, Nicolas Maupas, Andrea Occhipinti, Raz Degan

Sinossi ufficiale: Nella splendida costiera amalfitana Vincenzo, Camilla, Furio, Irene e Lucio si troveranno a vivere una nuova estate insieme, tra amori ritrovati e nuove passioni, ma, soprattutto, tanta amicizia. Camilla torna dal Canada dopo un anno di studi e finalmente può rivedere il suo amato Vincenzo. Entrambi potranno concretizzare il loro sogno di stare finalmente insieme, una sorta di “prova” per la desiderata convivenza. Camilla è tornata in Italia in compagnia di Nathalie, una ragazza canadese ironica e insicura. Furio, dal canto suo, non smette di tentare di conquistare le donne senza criterio. Irene, madre di Vincenzo, non ha perso il vizio di preoccuparsi troppo per lui e, con Lucio, decide di seguirlo ad Amalfi. Quest’ultimo vorrebbe fare il grande passo e chiederle di andare a convivere ma l’attaccamento della donna al figlio e la presenza di Roberto, ex marito di Irene, ad Amalfi, lo fanno interrogare sul loro rapporto. Riusciranno a risolvere i loro problemi? Quando spunta la luna, Amalfi rivela tutta la sua magia, e i nostri personaggi vivranno una magica estate, pronti a scoprire cosa riserva loro il futuro.

netflix

Il mio nome è vendetta

Il mio nome è Vendetta è il primo film action italiano di Netflix. Il suo protagonista è Alessandro Gassman, che si è particolarmente divertito a girare questo film in cui interpreta un uomo che ha come obiettivo quello di farla pagare a chi ha intaccato la sua vita. Dichiara l’attore: “L’azione è centrale all’interno del film e questa per me è stata la prima occasione in cui mi sono potuto cimentare in un’esperienza simile. Devo dire che mi è piaciuto tantissimo e che se potessi scegliere deciderei di fare solo questo per tutta la vita!”.

Cast: Alessandro Gassmann, Ginevra Francesconi, Alessio Praticò, Francesco Villano, Mauro Lamanna, Remo Girone

Sinossi ufficiale: Sofia è una tranquilla teenager che passa il suo tempo tra partite di hockey, di cui è campionessa, e lezioni di guida off-road. Fino al momento in cui, disobbedendo a Santo, suo padre, lo fotografa di nascosto e pubblica la sua foto su Instagram. Il piccolo post è sufficiente a cambiare le loro vite per sempre. Seguendo la traccia informatica, due criminali entrano nella loro casa e uccidono barbaramente la madre e lo zio di Sofia, dando vita a una regolamento di conti covato per quasi vent’anni. Sofia scoprirà che la verità le è sempre stata taciuta e che Santo nasconde un oscuro passato di affiliato alla N’drangheta. Non senza conflitto, Sofia abbraccerà un’eredità fatta di furia e violenza e si alleerà col padre per cercare una spietata vendetta.

netflix

Love & Gelato

Un coming of age per una protagonista che, arrivata a Roma, troverà il senso della famiglia e dell’amore. Ne ha parlato così la produttrice di HT Film Viola Prestieri: “Lavorare con Netflix dà la possibilità di sperimentare. Prima lo abbiamo fatto con l’horror de Il legame, poi con temi LGBTQ con Il filo invisibile. Sicuramente la possibilità di budget simili concede produzioni più grandi che permettono di confrontarsi come in questo caso con maestranze internazionali da cui apprendere e che possono anche loro a propria volta imparare da noi.”.

Cast: Susanna Skaggs, Tobia De Angelis, Owen MCDonnell, Saul Nanni, Valentina Lodovini, Anjelica Washington

Sinossi ufficiale:  Lina, una diciassettenne americana, si trova a dover compiere un viaggio a Roma per onorare la  memoria della madre. Catapultata in un Paese sconosciuto, troppo disordinato e pieno di caos per la sua indole seria,  metodica e anche un po’ nerd, si troverà costretta a dover fare i conti con tutte le sue manie, ansie e paure ma anche a doversi confrontare con il passato della madre che cela qualche sorpresa e  qualche segreto…  Immersa in paesaggi magici e in cibi sconosciuti ed inebrianti, affascinata dallo stile unico della  moda italiana, sopraffatta da imprevisti romantici e travolta da una nuova e anomala famiglia, Lina imparerà a guardare al mondo e a se stessa con un occhio finalmente diverso.

netflix

Per lanciarsi dalle stelle

Molte delle produzioni Netflix concentreranno la lente sui giovani e su alcune questioni che li toccano da vicino. Come nel caso di Per lanciarsi dalle stelle, di cui parla la sceneggiatrice Alice Urciuolo: “È il racconto di una venticinquenne che deve imparare a convivere con i suoi disturbi dell’ansia. Abbiamo provato a mostrare questa storia senza stereotipi o pregiudizi, solamente trovando la maniera di comunicare in modo profondo e empatico.”.

Cast: Federica Torchetti, Lorenzo Richelmy, Cristiano Caccamo, Celeste Savino, Anna Ferruzzo, Massimiliano Galloa

Sinossi ufficiale: Sole Santoro è una ragazza di quasi 25 anni nata e cresciuta a Conversano, in Puglia, una dimensione idilliaca che però comincia a starle stretta. Ma non è semplice prendere la decisione di cambiare vita e trasferirsi altrove, perché soffre da sempre di disturbi di ansia: per Sole compiere un qualunque, anche insignificante gesto può diventare un’impresa titanica. L’unica in grado di comprenderla e aiutarla è sempre stata Emma, la sua migliore amica, che però adesso non c’è più. È stata quest’ultima a scrivere la lettera che Sole riesce a leggere solo pochi giorni prima di compiere venticinque anni. È un’esortazione ad avere uno slancio di temerarietà: Sole dovrà stilare una lista delle piccole e grandi paure che la paralizzano e poi affrontarle una ad una. Dopo tanto tentennare, anche grazie al supporto e all’incoraggiamento di un nuovo gruppo di amiche e amici, Sole accetta. E da quel momento il suo viaggio diventa un cammino alla scoperta di sé che la conduce verso mete che, come spesso accade, non sono quelle che s’era immaginata.

netflix

SERIE FICTION 

La vita bugiarda degli adulti

La vice presidente delle serie originali di Netflix Italia Eleonora “Tinny” Andreatta ha dichiarato che si tratterà di una vera e propria serie evento. Zia Vittoria è interpretata da Valeria Golino e Edoardo De Angeles descriverà quella Napoli in cui lui negli anni Novanta viveva quando era ragazzo e che perciò potrà inquadrare alla regia anche partendo dalla sua conoscenza.

Cast: Valeria Golino (Vittoria), Giordana Marengo (Giovanna), Alessandro Preziosi (Andrea), Pina Turco (Nella), Azzurra Mennella (Ida) e Rossella Gamba (Angela)

Sinossi ufficiale: La vita bugiarda degli adulti è un ritratto potente e singolare del passaggio di Giovanna dall’infanzia all’adolescenza negli anni Novanta. La ricerca di un nuovo volto, dopo quello felice dell’infanzia, oscilla tra due Napoli consanguinee che però si temono e si detestano: la Napoli di sopra, che s’è attribuita una maschera fine, e quella di sotto, che si finge smodata, triviale. Giovanna oscilla tra alto e basso, ora precipitando ora inerpicandosi, disorientata dal fatto che, su o giù, la città pare senza risposta e senza scampo.

netflix

Odio il Natale

Si tratta del primo progetto italiano Netflix legato al Natale. A scriverne è Elena Bucaccio assieme a Viola Rispoli e Silvia Leuzzi, mentre a parlarci della sua protagonista è la giovane Pilar Fogliati: “Durante le feste è il momento in cui i parenti a tavola cercano di farti fare i bilanci sulla tua vita. Ti chiedono se hai un fidanzato o quando farai figli. Io non ho né uno, né l’altro, proprio come la mia Gianna. Perciò mi ritrovo molto nella pressione sociale da cui la protagonista si sente schiacciata, ma ciò che mi piace di lei e che rappresenta anche me è che ha sempre la capacità di guardarsi al di fuori e ridere di se stessa.”.

Cast: Pilar Fogliati (Gianna), Marzia Ubaldi (Matilde), Fiorenza Pieri (Margherita), Massimo Rigo (Pietro), Alessio Praticò (Mario), Cecilia Bertozzi (Caterina), Marcos Vinicius Piacentini (a.k.a Marcos Piacentini) (Thomas), Beatrice Arnera (Titti), Sabrina Paravicini (Marta), Glen Blackhall (Umberto), Alan Cappelli (a.k.a Alan Cappelli Goetz) (Diego), Nicolas Maupas (Davide), Gabriele Falsetta (Patrizio), Simonetta Bortolozzi (a.k.a. Simonetta Solder) (Caposala)

Sinossi ufficiale: Tutti amano il Natale. Tutti… tranne Gianna. Non è colpa del presepe, delle lucine, dei regali. E’ che il Natale, da quando ha trent’anni, ce l’ha con lei. Il Natale la giudica. Il Natale le chiede (e ci chiede): a che punto sei della tua vita? Gianna sinceramente pensava di essere a buon punto, tre amiche, un lavoro da infermiera che le piace. Ma il Natale se ne frega del tuo lavoro. A Natale tutto parla di coppia e famiglia. E Gianna una famiglia non ce l’ha. E così fa una promessa: alla cena della vigilia arriverà accompagnata. Ma da chi? Ha 24 giorni per scoprirlo. 24 giorni su e giù per i ponti di Chioggia e le calli di Venezia, tra appuntamenti al buio, sbagli colossali, notti di sesso e pianti con le amiche. 24 giorni per capire che non è il Natale a giudicarla, ma è lei stessa. Per scoprire che l’amore è dappertutto, basta solo aprire gli occhi e accettare la vita per quello che è. Uno splendido casino.

netflix

Lidia Poet

La prima avvocatessa ad essere iscritta all’albo e, poi, tolta. La sua storia viene diretta da Matteo Rovere e ad interpretarla è Matilda De Angelis, per un ruolo che la vice presidente delle serie originali di Netflix Italia ha così descritto: “Una donna impulsiva, provocatoria, che rompe le regole. Affascinante e disinibita. Una ragazza di ogni trapiantata in un altro tempo.”.

Cast: Matilda De Angelis (Lidia Poët), Eduardo Scarpetta (Jacopo Barberis), Pier Luigi Pasino (Enrico Poet), Sinead Thornhill  (Marianna Poet), Sara Lazzaro (Teresa Barberis)

Sinossi ufficiale: Torino, fine 1800. Una sentenza della Corte impedisce a Lidia Poët di esercitare la professione di avvocato perché donna. Senza un quattrino ma piena di orgoglio, Lidia chiede al fratello Enrico un lavoro presso il suo studio legale e prepara un ricorso, decisa a ribaltare le conclusioni della Corte. Attraverso uno sguardo che va oltre il suo tempo, Lidia si occupa degli indagati ricercando la verità dietro le apparenze e i pregiudizi. Jacopo, un misterioso giornalista e cognato di Lidia, le passa informazioni e la guida nei mondi nascosti di una Torino magniloquente. La serie rilegge in chiave light procedural la storia vera di Lidia Poët, la prima donna avvocato d’Italia.

netflix

Briganti

Prodotta con Fabula e scritta dal collettivo GRAMS, già all’opera su Netflix con la serie Baby. La parola sempre a Tinny Andreatta: “È una serie ambiziosa. Racconta il momento poco conosciuto del brigantaggio post Unità d’Italia, questa volta però dal punto di vista della furia delle donne.”.

Cast: Michela De Rossi, Ivana Lotito, Matilda Lutz, Marlon Joubert, Orlando Cinque, Gianmarco Vettori, Federico Ielapi, Giulio Beranek, Adriano Chiaramida e Leon de la Vallée

Sinossi ufficiale: L’avventurosa trasformazione  di Filomena, da moglie obbediente a spietata brigantessa, avviene per necessità: braccata e in fuga cerca riparo nei boschi dove incontra una banda di briganti pronti a tutto. La sua determinazione e astuzia le salveranno la vita e, unendosi a loro, decide di ridare al sud quel che gli era stato rubato: l’oro di Garibaldi. Sul suo percorso due donne, Michelina e Ciccilla, a volte alleate a volte nemiche, altrettanto determinate e imprevedibili. Ispirato a personaggi realmente esistiti, un racconto moderno, epico e pieno d’azione.

Tutto chiede salvezza

La serie è tratta dal libro di Daniele Mencarelli che firma la sceneggiatura insieme anche a Daniela Gambaro e Francesco Cenni, oltre che al regista del progetto Francesco Bruni. Lo commenta così Andreatta: “La serie è quasi autobiografica e si rifà al libro vincitore del Premio Strega giovani. Il punto di partenza è la sanità mentale e come bisogna trattare la fragilità soprattutto quando riguarda i più giovani.”.

Cast: Federico Cesari

Sinossi ufficiale: Finire per sette giorni sotto regime di Tso, vuol dire essere pazzi? È quello che si chiede Daniele, un ventenne con un eccesso di sensibilità, che dopo una crisi psicotica si risveglia nella camerata di un reparto psichiatrico, assieme a cinque improbabili compagni di stanza con cui pensa di non avere niente in comune, pressato dai medici che gli vogliono frugare nel cervello, e accudito da infermieri che gli sembrano cinici e disinteressati. Ma sette giorni sono lunghi e quella che all’inizio gli sembrava una condanna pian piano si trasforma in una delle esperienze più intense e formative della sua vita. Una dramedy delle esistenze che recupera la radice della nostra migliore commedia amara, riletta in chiave contemporanea, come in un grido d’aiuto, straziante ma pieno di speranza, da parte delle nuove generazioni e del loro enigmatico disagio di vivere.

netflix

SERIE NON-FICTION 

Il caso Alex Schwazer

Sinossi ufficiale: L’incontro tra l’atleta olimpico in cerca di redenzione, Alex Schwazer, e un allenatore simbolo dello sport pulito, Sandro Donati, innesca un intrigo internazionale che sconvolge le loro vite e mette in crisi il sistema dell’antidoping. Il caso Alex Schwazer svela, per la prima volta, i retroscena di un’intricata vicenda senza precedenti. Una docu-serie di 4 episodi dove i protagonisti di uno dei più complessi casi politico-giudiziari nella storia dello sport italiano si mettono a nudo per provare a raccontare ciascuno la propria verità.

Wanna

Sinossi ufficiale: Wanna Marchi è stata per vent’anni la televenditrice più famosa della tv italiana. Il suo stile aggressivo, con cui si rivolge agli spettatori, è il marchio di fabbrica degli show in cui propone creme dimagranti miracolose. Per tutti gli anni Ottanta la sua immagine e i suoi prodotti impazzano, rendendola ricchissima e famosa, insieme al suo unico e vero braccio destro, la figlia Stefania. Le due passano dal successo alla clamorosa caduta di inizio anni Novanta, quando “l’impero Wanna Marchi” si sgretola e le scaraventa sul lastrico. Un disastro che scatena nelle due la voglia di riscatto: dopo avere venduto l’illusione della forma fisica perfetta, passeranno a commercializzare l’unica cosa che nessuno aveva mai pensato di vendere: la fortuna. Creme dimagranti e antirughe lasciano così il posto ad amuleti e numeri benedetti venduti insieme al Maestro di vita Do Nascimento. Questa strepitosa macchina da soldi si sarebbe poi rivelata essere altro: una truffa clamorosa, realizzata grazie ad una complice insospettabile: la televisione.

Summer Job

Sinossi ufficiale: 10 ragazzi tra i 18 e i 23 anni, accomunati dal non essersi ancora presi nessuna responsabilità nella vita e dal non aver mai lavorato, arriveranno nell’esotica cornice della Riviera Maya convinti di partecipare a Summer Fever, un reality show che racconterà la loro vacanza sfrenata in una villa da sogno. Dopo un giorno soltanto però scopriranno che questa vacanza ha un prezzo: per pagarlo, e non rischiare di essere eliminati, dovranno intraprendere un percorso di maturità misurandosi con i classici lavori estivi che la località offre. Riusciranno ad affrontare e superare la sfida che li attende senza rinunciare a godersi la vacanza? A guidarli ci sarà Matilde Gioli, qui al debutto come conduttrice, punto di riferimento per i ragazzi in questa inaspettata avventura.

netflix

SERIE NETFLIX UNSCRIPTED

Il Gattopardo

Netflix ha anche annunciato, oltre ai suoi titoli in uscita, anche i progetti a cui sta mettendo mano e che vedranno il loro sviluppo prossimamente. Tra tutti a sorprendere è l’adattamento di Il Gattopardo tratto dal romanzo storico di Giuseppe Tomasi di Lampedusa a cui metterà mano il regista Tom Schankland, già al lavoro per Netflix col suo The Serpent. Racconta Schankland: “Mio padre era professore di italiano e questo era il suo libro preferito. Per questo abbiamo viaggiato spesso in Sicilia e questo mi fa sentire vicino al progetto. Si tratta di una storia potente, che parla di patriarcato, di famiglia , di donne complesse e sarà interessante approcciarsi nuovamente oggi a questo racconto perché può essere diverso per ogni generazione.”.

Sinossi: 1860. Mentre la Sicilia è travolta dai fermenti del Risorgimento, il Principe di Salina regna sulla sua famiglia e i suoi possedimenti, convinto che anche questi disordini siano destinati a passare. Ma non ha fatto i conti con l’idealismo di giovani come suo nipote Tancredi, che si unisce ai ribelli rischiando la vita, o alle ambizioni di uomini come Sedara, uomo volgare che cavalca il cambiamento assecondando il nascente potere delle organizzazioni criminali mafiose e la cui bellissima e scaltra figlia Angelica si dimostrerà un’ulteriore arma per ottenere ciò che vuole. Al centro della storia troviamo il rapporto di Don Fabrizio con Concetta, la figlia prediletta, che condivide la sua intelligenza e la sua lungimiranza, la cui felicità finirà per essere sacrificata nel tentativo di garantire la sopravvivenza del potere e del nome della stirpe. Adattato dal classico della letteratura mondiale e ambientato nell’opulenta bellezza siciliana, un racconto nuovo per una grande saga in cui Storia e storie si uniscono inestricabilmente.

Lotto Gang (Titolo provvisorio)

Una donna sul finire degli anni Novanta riesce a truffare lo Stato trovando la maniera di vincere al gioco del Lotto. Un personaggio complesso quello spiegato da una dei due creatori del progetto, la sceneggiatrice Maddalena Ravagli: “Ci troviamo di fronte ad una donna che deve trovare il modo di salvare la sua famiglia. E che scoprirà in questo suo tentativo non solo di essere brava, ma che merita che le venga riconosciuta un po’ di quella fortuna.”

Sinossi: La serie – liberamente ispirata ad una storia vera degli anni Novanta – racconta la storia di una ribellione e di una rinascita attraverso il genio e la voglia di riscatto di una donna, emigrata dal sud Italia, moglie frustrata e impiegata di un comune dell’hinterland milanese e di un gruppo di suoi familiari, amici e colleghi, tutti outsiders in cerca di un’opportunità per uscire dall’anonimato di una vita periferica. Insieme mettono in piedi la più geniale truffa mai concepita al gioco del Lotto, il più popolare sogno degli italiani ed un pilastro delle finanze dello Stato. E tra successi e delusioni, desideri esauditi e sogni infranti, dovranno vedersela con la feroce e pericolosa avidità della criminalità organizzata e con l’intuito investigativo di una coppia di poliziotti che tenteranno di fermarli.

Inganno (Titolo provvisorio)

Teresa Ciabatti dichiara: “Per me è stato un sollievo mettermi alle spalle la giovinezza. Una cosa meravigliosa.”. Ed è di come ci si sente tra i cinquanta e i sessant’anni di cui parlerà la sua serie Inganno, in cui non cercherà né l’ombra di quell’età che è ancora un tabù e nemmeno la sua esaltazione. Un racconto su donne normali di mezza età. Con corpi normali che possono tornare a desiderare.

Sinossi: Dopo aver speso la sua vita dietro ai bisogni della famiglia, una donna matura , molto benestante  inizia una relazione con un ragazzo che ha l’età del suo ultimo figlio, tornando a sentirsi viva e di nuovo amata. Ma i tre figli, per motivi diversi, sono accomunati da un totale scetticismo verso il ragazzo, non privo di ombre e di atteggiamenti equivoci, convinti che sia un truffatore. La donna sarà costretta a scegliere tra l’amore per i figli e i piaceri della nuova vita, scatenando una guerra di affetti che alzerà il velo sull’ingannevole ricerca della verità in amore.

E, per chiudere, è stato annunciato il NUOVO PROGETTO ANIMATO DI ZEROCALCARE, di cui sappiamo soltanto che sarà diviso in sei episodi ognuno da mezz’ora. Nel frattempo è il caso di ripassare Strappare lungo i bordi – anche se il progetto non è la sua seconda stagione!