Da È stata la mano di Dio a Ariaferma, passando per Diabolik e Freaks Out: tutti i vincitori dei David di Donatello 2022

Le stelle del cinema italiano si sono riunite insieme per festeggiare un’arte che ci unisce tutti. La cornice era quella meravigliosa degli studios di Cinecittà, dove a fare da sfondo era un’Antica Roma che ha catapultato gli ospiti direttamente in un’altra epoca, prima di giungere in sala per assistere alla 67esima edizione dei David di Donatello. Un’occasione per premiare le maestranze che questo lavoro lo svolgono con professionalità e passione, nonché per elogiare chi grazie a questo specchio su altri mondi e realtà riesce a farci sognare ogni volta.

A vincere, in questa edizione, è stato il vero talento. Una premiazione bilanciata che ha avuto le sue sorprese in entrambe le categorie dei migliori attori non protagonisti che hanno visto premiati Eduardo Scarpetta e la dolcissima Teresa Saponangelo per È stata la mano di Dio, emozionantissimi sul palco, come in fondo il veterano Silvio Orlando premiato come Migliore attore per Ariaferma e Swamy Rotolo per la Migliore protagonista con A Chiara. Ma è stato il film di Paolo Sorrentino che, partendo dalla presentazione in anteprima mondiale al Festival di Venezia, completa il suo percorso aggiudicandosi la statuetta più ambita, pur lasciando spazio nei premi tecnici a lavori come Diabolik e Freaks Out che portano anche loro a casa alcuni David.

MIGLIOR FILM

  • Ariaferma di Leonardo DI COSTANZO
  • È stata la mano di Dio di Paolo SORRENTINO
  • Ennio di Giuseppe TORNATORE
  • Freaks Out di Gabriele MAINETTI
  • Qui rido io di Mario MARTONE

MIGLIOR REGIA

  • Ariaferma Leonardo DI COSTANZO
  • È stata la mano di Dio Paolo SORRENTINO
  • Ennio Giuseppe TORNATORE
  • Freaks Out Gabriele MAINETTI
  • Qui rido io Mario MARTONE

MIGLIOR ESORDIO ALLA REGIA

  • Il cattivo poeta Gianluca JODICE
  • Maternal Maura DELPERO
  • Piccolo corpo Laura SAMANI
  • Re Granchio Alessio RIGO DE RIGHI, Matteo ZOPPIS
  • Una femmina Francesco COSTABILE

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE

  • A Chiara
  • Ariaferma
  • È stata la mano 
  • Freaks Out
  • Qui rido io 

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

  • Diabolik 
  • L’arminuta
  • La scuola cattolica 
  • La terra dei figli
  • Tre piani
  • Una femmina

MIGLIOR PRODUTTORE

  • A Chiara
  • Ariaferma
  • È stata la mano 
  • Freaks Out 
  • Qui rido io

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

  • A Chiara – Swamy ROTOLO
  • Diabolik – Miriam LEONE
  • Freaks Out – Aurora GIOVINAZZO
  • Giulia – Rosa PALASCIANO
  • Qui rido io – Maria NAZIONALE

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

  • America Latina – Elio GERMANO
  • Ariaferma – Silvio ORLANDO
  • È stata la mano di Dio – Filippo SCOTTI
  • Freaks Out – Franz ROGOWSKI
  • Qui rido io – Toni SERVILLO

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

  • È stata la mano di Dio – Luisa RANIERI
  • È stata la mano di Dio – Teresa SAPONANGELO
  • I fratelli De Filippo – Susy DEL GIUDICE
  • L’arminuta – Vanessa SCALERA
  • Qui rido io – Cristiana DELL’ANNA

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

  • Ariaferma – Fabrizio FERRACANE
  • Diabolik – Valerio MASTANDREA
  • È stata la mano di Dio – Toni SERVILLO
  • Freaks Out – Pietro CASTELLITTO
  • Qui rido io – Eduardo SCARPETTA

MIGLIOR AUTORE DELLA FOTOGRAFIA

  • America Latina – Paolo CARNERA
  • Ariaferma Luca BIGAZZI
  • È stata la mano di Dio Daria D’ANTONIO
  • Freaks Out Michele D’ATTANASIO
  • Qui rido io Renato BERTA

MIGLIORE COMPOSITORE

  • A Chiara – Dan ROMER, Benh ZEITLIN
  • America Latina – VERDENA
  • Ariaferma – Pasquale SCIALÒ
  • Diabolik – PIVIO & Aldo DE SCALZI
  • Freaks Out – Michele BRAGA, Gabriele MAINETTI
  • I fratelli De Filippo – Nicola PIOVANI

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

  • Diabolik – LA PROFONDITÀ DEGLI ABISSI (Musica, testi e interpretazione di Manuel AGNELLI)
  • I fratelli De Filippo – FACCIO ‘A POLKA (Musica di Nicola PIOVANI; Testi di Nicola PIOVANI, Dodo GAGLIARDE
  • Interpretata da: Anna FERRAIOLI RAVEL
  • L’arminuta – JUST YOU (Musica e testi di Giuliano TAVIANI, Carmelo TRAVIA; Interpretata da Marianna TRAVIA)
  • Marilyn ha gli occhi neri – NEI TUOI OCCHI (Musica di Francesca MICHIELIN, Andrea FARRI; Testi e interpretazione di Francesca MICHIELIN)
  • Piccolo corpo – PICCOLO CORPO (Musica di Fredrika STAHL; Testi di Laura SAMANI; Interpretata da Celeste CESCUTTI, CORO POPOLARE)

MIGLIORE SCENOGRAFIA

  • Ariaferma 
  • Diabolik
  • È stata la mano di Dio
  • Freaks Out 
  • Qui rido io 

MIGLIORI COSTUMI

  • Diabolik 
  • È stata la mano di Dio 
  • Freaks Out 
  • I fratelli De Filippo 
  • Qui rido io

MIGLIOR TRUCCO

  • Diabolik 
  • È stata la mano di Dio 
  • Freaks Out 
  • I fratelli De Filippo 
  • Qui rido io 

MIGLIOR ACCONCIATURA

  • 7 donne e un mistero 
  • A Chiara 
  • Diabolik 
  • Freaks Out
  • I fratelli De Filippo

MIGLIORE MONTAGGIO

  • A Chiara – Affonso GONÇALVES
  • Ariaferma – Carlotta CRISTIANI
  • È stata la mano di Dio – Cristiano TRAVAGLIOLI
  • Ennio – Massimo QUAGLIA, Annalisa SCHILLACI
  • Qui rido io – Jacopo QUADRI

MIGLIOR SUONO

  • Ariaferma 
  • È stata la mano di Dio
  • Ennio
  • Freaks Out 
  • Qui rido io 

MIGLIORI EFFETTI VISIVI – VFX

  • A Classic Horror Story – Nuccio CANINO
  • Diabolik – Simone SILVESTRI
  • È stata la mano di Dio – Rodolfo MIGLIARI
  • Freaks Out – Stefano LEONI
  • La terra dei figli – Rodolfo MIGLIARI, Roberto SABA

MIGLIOR DOCUMENTARIO

  • Atlantide di Yuri ANCARANI
  • Ennio di Giuseppe TORNATORE
  • Futura di Pietro MARCELLO, Francesco MUNZI, Alice ROHRWACHER
  • Marx può aspettare di Marco BELLOCCHIO
  • Onde radicali di Gianfranco PANNONE

MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE

  • Belfast di Kenneth Branagh
  • Don’t Look Up di Adam McKay
  • Drive My Car di Ryusuke Hamaguchi
  • Dune di Denis Villeneuve
  • Il Potere del Cane  di Jane Campion

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

  • Diorama di Camilla CARÈ
  • L’ultimo spegne la luce di Tommaso SANTAMBROGIO
  • Maestrale di Nico BONOMOLO
  • Notte romana di Valerio FERRARA
  • Pilgrims di Farnoosh SAMADI e Ali ASGARI

DAVID GIOVANI

  • Come un gatto in tangenziale – Ritorno a Coccia di Morto di Riccardo MILANI
  • Diabolik dei MANETTI BROS.
  • È stata la mano di Dio di Paolo SORRENTINO
  • Ennio di Giuseppe TORNATORE
  • Freaks Out di Gabriele MAINETTI

DAVID ALLA CARRIERA: Giovanna Ralli

DAVID DELLO SPETTATORE: Me contro Te Il Film – Il Mistero della Scuola Incantata, secondo lungometraggio dei Me Contro Te

DAVID SPECIALE: Antonio Capuano

DAVID SPECIALE: Sabrina Ferilli