Non perdete la nostra intervista a tutto il cast di Di4ri, nuova serie per il giovane pubblico disponibile dal 18 maggio su Netflix

Cercate una serie divertente, carina, simpatica, intelligente e sveglia che sappia parlare alle nuove generazioni? Di4ri, dal 18 maggio disponibile sulla piattaforma di Netflix, sembra il prodotto adatto a voi. In verità non lasciatevi ingannare dal cast di giovanissimi e dai temi della serie, che sicuramente ha un target preciso a cui rivolgersi, ma che sarà in grado di conquistare l’intero pubblico. La storia è infatti quella di un gruppo di ragazzini di seconda media che devono affrontare quel periodo della pre-adolescenza in cui vogliono sentirsi già grandi, ma devono prima imparare che crescere è una lezione da dover apprendere per tutta la vita.

Un racconto che si divide tra cotte e primi baci, litigi tra amici e campi scuola da non poter dimenticare. Tutto mentre i ragazzi tentato di salvare la loro scuola costretta alla chiusura, ma a cui gli studenti non rinunceranno. Un’occasione seriale, come era stata Skam per un gruppo di spettatori già liceali, che potrà parlare direttamente ai ragazzi di oggi cercando di porre sugli eventi il loro stesso sguardo e non quello di qualche adulto che non sembra capire che i tempi sono cambiati. E, esattamente come la serie ideata da Ludovico Bessegato, anche Di4ri riuscirà ad andare al di là del solo pubblico di riferimento, conquistando per la sua scrittura e i personaggi.

di4ri

Intervista al cast di Di4ri

Ad interpretare quelli che sicuramente diventeranno i migliori amici di tanti spettatori, sono i giovani attori Andrea Arru, Flavia Leone, Biagio Venditti, Sofia Nicolini, Liam Nicolosi, Federica Franzellitti, Francesca La Cava e Pietro Sparvoli. Talenti freschissimi che abbiamo avuto l’occasione di intervistare e con cui abbiamo parlato dell’attualità dei temi che Di4ri affronta, dei caratteri dei loro personaggi e di come si sono approcciati ai loro ruoli, oltre a condividere le loro idee sul futuro e su come la serie Netflix potrà aiutare tanti giovani spettatori.