Chiamate l’ascensore: si va al secondo piano di Only Murders In the Building! La seconda stagione debutterà su Disney+ a giugno. Ecco il teaser trailer!

Se è vero che la gran parte degli omicidi in città avviene nei nostri appartamenti, e che la convivenza fra vicini richiede una massiccia dose di clemenza, e quindi altrettanto vero che la cronaca ha spesso raccontato di clamorosi casi di delitti con protagonisti dirimpettai i quali mal si sopportavano. Quando viene ritrovato un corpo in un palazzo infatti, che sia del rione più periferico o il borghese centro metropolitano, i primi sospetti si riversano (quasi) con conseguente naturalezza sui condomini, alla ricerca di quanto quel morto sia stato ben voluto o meno; al chi, e perché, avesse motivo di un atto così efferato. Materiale romanzato per molta televisione crime, da Prime Suspect a La Signora in Giallo, da CSI all’Ispettore Derrick, con il fine di appassionare lo spettatore alla ricostruzione del fatto sotto la lente investigativa, giocando su clamorosi colpi di scena, apparenze ingannevoli, finte bonarietà da vicinato idilliaco.

Superato il pathos che definisce come genere legal drama e polizieschi, il giallo di Only Murders in the Building che caratterizzato la prima stagione del sorprendente show Disney+ si è tinto di uno schizzo irriverente di commedia d’altri tempi, ambientata fra i palazzi dell’Upper West Side di una New York fumosa che certo “può sopraffarti”, ma allo stesso tempo, per una magia che solo la grande mela sa spiegarsi, riuscire anche a farti ritrovare.

Only-Murders-in-the-Building-3

I dettagli della seconda stagione

Disney+ ha diffuso il teaser ufficiale e la key art della seconda stagione della serie che, in Italia, debutterà martedì 28 giugno con un doppio episodio in esclusiva sulla piattaforma streaming, all’interno di Star.

In seguito alla sconvolgente morte di Bunny Folger, presidente del consiglio di amministrazione dell’Arconia, Charles (Steve Martin, Il padre della sposa), Oliver (Martin Short, The Morning Show) e Mabel (Selena Gomez, I morti non muoiono) tentano di smascherare il suo assassino. Tuttavia, ne derivano tre (sfortunate) complicazioni: il trio è implicato pubblicamente nell’omicidio di Bunny, si trova al centro di un podcast rivale e inoltre deve affrontare un gruppo di vicini newyorkesi convinti che abbiano commesso l’omicidio.

Only Murders in the Building nasce dai co-creatori e sceneggiatori Steve Martin e John Hoffman (Grace and Frankie, Looking). Martin e Hoffman sono i produttori esecutivi insieme a Martin Short, Selena Gomez, il creatore di This Is Us Dan Fogelman e Jess Rosenthal.

Il parental control su Disney+

Un efficace sistema di parental control assicura che Disney+ rimanga un’esperienza di visione adatta a tutti i membri della famiglia. Oltre al “Profilo Bambini” già presente sulla piattaforma, gli abbonati possono impostare dei limiti di accesso ai contenuti per un pubblico più adulto e creare profili con accesso tramite PIN, per garantire massima tranquillità ai genitori. Siamo tutti al sicuro!

Non hai ancora visto Only murders in the builing?
Leggi qui la nostra recensione della prima stagione!