2019
American Skin si aggiunge alla sezione Sconfini di Venezia 76
My Red Carpet

American Skin si aggiunge alla sezione Sconfini di Venezia 76

Tags: american skin, eagle pictures, mostra del cinema di venezia 2019, nate parker, spike lee, venezia 76

Eagle Pictures porta a Venezia la sua prima coproduzione targata USA: si tratta di American Skin, film di Nate Parke che si aggiunge nella sezione Sconfini di Venezia 76

Nella sezione Sconfini della 76. Mostra Internazionale d?Arte Cinematografica di Venezia si aggiunge American Skin, un film scritto, diretto e interpretato da Nate Parker (The Birth of a Nation ? Il risveglio di un popolo).

Interamente ambientato e girato a Los Angeles e prodotto da Mark Burg, Tarak Ben Ammar e Lukas Behnken, a Parker si affiancano Omari Hardwick (Miracolo a Sant?Anna), Theo Rossi (Sons of Anarchy) e Beau Knapp (Southpaw).

American Skin racconta la storia di un uomo di colore che, deluso dal fatto di non aver ottenuto un processo equo per la morte del suo unico figlio per mano di un poliziotto bianco, decide di sequestrare l?intero dipartimento di Polizia e organizzare lui stesso un processo, per ottenere finalmente giustizia.

Con questo film, Eagle Pictures porta a Venezia la sua prima coproduzione targata USA: la proiezione di American Skin sar? accompagnata dalla presenza di Spike Lee, che presenter? il prodotto cinematografico insieme al regista Nate Parker, con il quale dialogher? al termine della proiezione.

Per Spike Lee, questo film ? stato un amore a prima vista: ?Mio fratello, Nate Parker, ha ideato un tour de force coraggioso. Non ero colpito da un film come questo da tanto, tanto tempo. Spero e prego che il pubblico cinematografico comprenda questa battaglia tra AMORE e ODIO, che ha divido il nostro mondo. Bravo Nate, davvero bravo?.

 

Photo credits: La Biennale

Articoli recenti

omicidio nel west end
Film
Martina Barone
Omicidio nel West End: recensione del film con Saoirse Ronan
40-torino-film-festival
Eventi
Roberta Panetta
40° Torino Film Festival: Ugo Nespolo firma la meravigliosa immagine della nuova edizione