Top News, News
Classifica CineChic 2022
Valentina Fiorino

CineChic 2022: La classifica degli outfit migliori dell'anno

Tags: bridgerton, cinechic, Cinechic 2022, classifica 2022, house of the dragon, mercoledì
Classifica CineChic 2022
Top News News
Valentina Fiorino

CineChic 2022: La classifica degli outfit migliori dell'anno

Tags: bridgerton, cinechic, Cinechic 2022, classifica 2022, house of the dragon, mercoledì

Abiti da sogno, outfit indimenticabili, la classifica più chic dell’anno è arrivata: chi si aggiudica lo scettro di miglior prodotto CineChic del 2022?

Si chiude un altro anno ricco di cinema e serie tv e dopo aver decretato i nostri migliori prodotti cinematografici e seriali del 2022, arriva il momento di concedersi uno sguardo chic sui costumi più memorabili visti sul piccolo e grande schermo. Come ormai sapete per noi di My Red Carpet un vestito è molto di più, soprattutto quando parliamo del loro significato all’interno di un contesto, di una storia, dell’evoluzione di un personaggio. 

Con questa classifica abbiamo quindi voluto omaggiare il miglior reparto costumi della stagione che sta per concludersi, appendendo su una sorta di stampella virtuale gli abiti più memorabili nonché ovviamente dalla manifattura più prestigiosa, quelli cioè che ci hanno meravigliato per la loro bellezza, facendoci ancor più amare il magico connubio fra cinema e moda. Eccoli di seguito la nostra Classifica CineChic 2022.

Mercoledi CineChic
Photo Credits: Netflix

10) Mercoledì (Netflix)

Iniziamo la nostra classifica CineChic con Mercoledì, serie Netflix diretta da Tim Burton e interpretato da Jenna Ortega. Il look di Mercoledì è imitato da sempre, grazie anche ai semplici elementi che compongono il suo look: carnagione diafana, un vestito nero, colletto bianco e trecce. La costumista premio Oscar Colleen Atwood in questo nuovo adattamento, si è cimentata con lo stile Dark Academia della Nevermore, dove Mercoledì indossa un’uniforme unica come lei, con blazer e gonna a pieghe a strisce grigie e nere a cui si aggiungono maglioncini grigio scuro, con cravatta. Completano l’outfit gli iconici Monolith di Prada dalla suola a carrarmato.

Grazie alla visione di Atwood la  Mercoledì di Jenna Ortega sfoggia anche  outfit più casual con maglioni in bianco e nero dalle stampe damier. Concludiamo con una menzione speciale per  lo stile di Gwendoline Christie. Per la realizzazione degli elegantissimi completi tono su tono della preside Larissa Weems, Colleen Atwood si è ispirata a Tippi Hedren in “Uccelli”. L’iconica acconciatura raccolta e il portamento fiero ci riportano subito a Kim Novak, mentre i tailleur grigio o color pistacchio pastello ci permettono di ammirare tutta la bellezza di Gwendoline Christie.

Marry me CineChic
Photo Credits: Universal Pictures

9) Marry me!  Sposami! ( Sky e Now)

Alla nona posizione troviamo una pellicola che urla ChineChic a gran voce. Parliamo di  Marry Me rom- com con la divina Jennifer Lopez. Nel film abbiamo una  carrellata infinita di look perfetti, ispirati a quelli che la protagonista, indossa nella vita reale. Una serie incredibili outfit di scena e non, creati da Caroline Duncan, come l’abito monospalla di Micheal Costello o il cappotto doppiopetto rosa cipria di Max Mara. Abiti ricercatissimi che sottolineano la vita da sogno che la protagonista vive.

Tra tutti i look che la diva indossa in Marry Me, è inutile negare che quello che ci ha fatto sognare è l’abito da sposa di Zuhair Murad Couture  L’abito senza spalline con bustino e gonna dai volumi maxi è completato da una stola di pelliccia, collana di diamanti big size e uno strascico infinito. Il tutto completato da un velo effetto tiara e gioielli di Pasquale Bruni.

Che dire, nel dubbio Jennifer, ti sposiamo noi!

Glass Onion CineChic
Photo Credits: Netflix

8) Glass Onion (Netflix)

Glass Onion è il secondo episodio della detective story Knives Out che vede tornare protagonista Daniel Craig nei panni del detective Benoit Blanc. Nel primo film di Knives Out, Blanc ha uno stile da detective americano old style con completi di tweed e camicie dal colletto morbido. In Glass Onion i suoi look diventano  più appariscenti.  Lo stile diventa più eccentrico e ricercato. Per dare vita a quella elegante visione, Jenny Eagan ha lavorato con un sarto il cui padre era solito disegnare i look di Frank Sinatra. Se Knives Out è meglio ricordato per il grosso maglione crema lavorato a maglia di Chris Evans, Glass Onion sarà certamente ricordato per il costume da bagno a due pezzi a righe in stile dandy di Benoit.  Accanto agli eccentrici look di Benoit non possiamo dimenticare gli outfit di Kate Hudson: colorati e sopra le righe sono caratterizzati da lunghi caftani e abiti arcobaleno in lamé che brillano ad ogni fruscio e leggiadra giravolta del suo personaggio.

Persuasione CineChic
Photo Credits Netflix

7) Persuasione (Netflix)

Alla settima posizione della nostra classifica CineChic troviamo l’ultimo adattamento del romanzo di Jane Austen Persuasione prodotto da Netflix. La costume design Marianne Agertoft tenta di dare nuova vita allo stile dell’epoca, restando fedele agli abiti dalla linea Impero, dalle maniche a balze concedendosi però alcune licenze. Nonostante gli adorabili abiti da ballo, il nostro sguardo è attirato da alcuni capi avant-garde come il lungo cappotto abbottonato in vita o le vestaglie da casa di Anne, che abbandonano il taglio Impero mettendo in risalto il punto vita, mantenendo però una linea morbida e delicata. Anne veste in modo casual, riutilizzando gli stessi capi che ci permettono di familiarizzare con lei e indossando pochissimi accessori. Marianne Agertoft non dimentica però lo stile Regency  che enfatizza negli outfit delle altre protagoniste. Tinte pastello, sete vintage ricamate a mano, ma anche cotoni e lini dai colori ocra e verdi dalla morbidezza romantica e ricami delicati ci ricordano ancora una volta perché amiamo questo stile.

Black Panther Wakanda Forever CineChic
Photo Credits: Walt Disney Studio

6) Black Panther Wakanda Forever (Disney+)

Black Panther Wakanda Forever ci porta nuovamente nell’ immersiva visione afrofuturista che collega la storia africana alla tecnologia futuristica appunto, mettendo in luce l’importanza del design dei costumi come mezzo per esprimere emozioni e  raccontare storie. La costume design premio Oscar® Ruth E. Carter bissa il successo ottenuto con Black Panther, occupandosi della creazione della maggior parte dei costumi originali del film collaborando con designer del calibro di Hervé Léger e Iris Van Herpen. Sontuosi abiti di rappresentanza affiancati ad outfit da combattimento rendono Black Panther Wakanda Forever una pellicola visivamente spettacolare dagli outfit memorabili.  Indimenticabili gli outfit della cerimonia funebre di T’Challai. In contrapposizione al nero tipico della cultura occidentale in quensta occasione siamo invasi dal bianco che pervade scena di un senso di imponente regalità. Shuri indossa un mantello di un bianco candido dal  tessuto impalpabile con cappuccio extra large che le copre  il viso senza che questo crei ombre sul suo viso ma capace anzi di creare anzi una luminosità ipnotizzante.

The Crown 5 CineChic
Photo Credits: Netflix

5) The Crown 5 (Netflix)

Nell’arco delle sue 5 stagioni The Crown ci ha permesso di percorrere un viaggio che ci porta al e con il cuore all’interno della famiglia reale inglese. The Crown 5 mette al centro della storia la “Principessa del popolo” che dopo anni di sottomissione prende in mano la propria vita usando la moda per dichiarare guerra alla corona. La costumista Amy Roberts, vincitrice di un Emmy ha ricreato con grande accuratezza i look che hanno reso indimenticabile Diana. Partendo dall’iconico “revenge dress”,  tutti i look di Diana diventano aperte provocazioni ai rigidi cerimoniali di corte. L’abito, una creazione di Christina Stambolian è audace e sexy: in seta nera, attillato, con scollatura e spacco laterale a cui aggiunge un chocker di perle con smeraldo. Diana affronta la sua nuova vita con colori brillanti, e costumi animalier. Gli outfit della principessa riflettono perfettamente la moda degli anni 90: maxi blazer colorati, elegantissimi tubini accompagnati dall’ immancabile Lady Dior Bag sono accostati a look più casual e sporty  composti da jeans in denim, felpe e cappelli da baseball accompagnati da sneakers e scurissimi occhiali da sole.

House Of The Dragon CineChic
Photo Credits: HBO

4 ) House of The Dragon ( Sky e Now)

A tre anni di distanza dalla messa in onda del gran finale di Game of Thrones, il suo prequel House of the Dragon ha accorciato i tempi dell’atteso ritorno del fantasy immaginario di George RR Martin su HBO.

La costumista della serie Jany Temim ha lavorato assieme al suo team, composto da altri cinque assistenti, per elaborare oltre 2.500 costumi da far indossare ai tanti personaggi, traendo principalmente ispirazione delle civiltà orientali e arabe. Ogni personaggio infatti è ricolmo di collane, copricapo, spille, anelli e ogni sorta di insegne reali d’oro presi in prestito dall’arte bizantina, tant’è che ogni famiglia è identificata con i propri sigilli e i propri colori: il rosso e il nero per i Targaryen, mentre il blu e il grigio per i Velaryon senza dimenticare il verde che diventa lo stendardo degli Hightower. La pluripremiata costumista francese d’altronde ha lavorato per il franchise di Harry Potter, nei film di James Bond Skyfall e Spectre, così come in Judy, Black Widow e altro ancora. 

La Signroa Harris va a Parigi CineChic
Photo Credits: Universal Pictures

3) La Signora Harris va a Parigi

La bibbia di ogni appassionato di moda, inizia con tre parole: Parigi, New Look e Christian Dior. 

La Signora Harris va a Parigi è l’incantevole storia di una donna delle pulizie britannica il cui sogno di possedere un abito firmato Christian Dior la porta a vivere una straordinaria avventura a Parigi. Per creare i costumi del film il regista Anthony Fabian, si affida al Premio Oscar® Jenny Beavan.

La pellicola, che sembra creata per finire direttamente sul podio Cinechic, è una continua sfilata di abiti da favola. Come non rimanere abbagliati dalla bellezza dell’abito Dior di cui la Signora Harris si innamora all’inizio del film. Jeanny Beaven parte da un abito da cocktail Haute Couture del 1949 su cui ricama, a mano,  i fiori che compongono il bouquet della fragranza Miss Dior: una cascata di petali di mughetto, rosa, lilla e non-ti-scordar-di-me. Nel viaggio della Signora Harris a Parigi e nella Maison francese restiamo incantati dalla riproduzione degli iconici capi Dior che hanno fatto la storia: dalla “Bar Jacket” , presa in prestito per il film dalla collezione Dior Héritage, all’abito “Porto Rico” a pois blu scuro e bianco, fino al il grazioso abito “Irlande” color acquamarina. La Signora Harris va a Parigi ci regala una lezione semplice: come già ci insegnava Cenerentola, un bell’abito può davvero cambiarti la vita

Euphoria CineChic
Photo Credits: HBO

2) Euphoria (Sky e Now )

Al secondo posto troviamo Euphoria, acclamata serie cult della Gen Z, che forse più di tutte ha fatto dei look e degli outfit dei suoi protagonisti, lo specchio della società odierna.  Heidi Bivens, stylist della serie, è riuscita a creare uno stile anni 2000 composto da orli cortissimi e tessuti stretch. Impossibile non essere colpiti dallo stile di questa seconda stagione, che mixa sapientemente giovani marchi streetwear a pezzi d’archivio vintage come Jean Paul Gaultier, a brand emergenti già amatissimi dalle celeb creando, per ogni personaggio, uno stile unico e allo stesso tempo facilmente emulabile. Menzione speciale in Euphoria va al comparto make up. La make-up artist, Doniella Davy, ha tratto la maggior parte della sua ispirazione direttamente dalla Gen Z e dalla sua voglia di sfidare le norme di bellezza convenzionali. Montagne di glitter, lacrime luccicanti, make up elaborati e iper saturi. Il make up viene usato dalle giovani protagoniste della serie, come un mezzo per affermare la propria identità o per distogliere l’attenzione dalle proprie fragilità attraverso l’uso di colori neon e pastello, linee grafiche e look astratti.

Bridgerton CineChic
Photo Credits: Netflix

1) Bridgerton 2 (Netflix)

Come era prevedibile immaginare, il primo posto della nostra classifica CineChic spetta, senza alcun dubbio, a Bridgerton.

Con la seconda stagione di Bridgerton, adattamento Netflix dei romanzi di Julia Quinn, torniamo nell’Inghilterra d’inizio ‘800, stavolta scrutando da vicino l’ardente corteggiamento fra il visconte Anthony Bridgerton (Jonathan Bailey), e la splendida Kate Sharma, personaggio introdotto quest’anno e interpretato da Simone Ashley. Per mantenere al meglio il livello di sfarzo tipico della Regency Era già mostrato nella prima stagione, la costume designer Sophie Canale opta per abiti lussuosi dai cappelli a cilindro casual per gli uomini, conferma le immancabili parrucche extra large della Regina Charlotte. Il giallo viene confermato ancora come colore prediletto per gli outfit di Penelope, ricchi di dettagli pois, fiocchi o margheritine. Per enfatizzare al meglio il fascino delle origini indiane di Kate invece, i colori dei suoi deliziosi outfit sono quasi sempre sulle palettes del lilla, dell’arancione e dell’azzurro, indossati magari su boleri con accessori vari come piume, guanti e diamanti vari. Bridgerton 2 è un esplosione di colori che danzano a ritmo dei successi pop dei nostri anni, regalandoci una meravigliosa storia d’amore.

Articoli recenti

ligabue. 30 anni in un giorno
News
Cristiana Puntoriero
Ligabue. 30 anni in un giorno: a marzo arriva al cinema il concerto di Campovolo 2022
darby consulenza fantasmi
Top News
Martina Barone
Darby Harper: Consulenza Fantasmi - Intervista al regista Silas Howard del film di Disney+
shotgun wedding
Recensioni
Cristiana Puntoriero
Un matrimonio esplosivo: recensione del film su Prime Video con JLo
Babylon
Top News
Martina Barone
Babylon: perché gli Oscar 2023 non hanno candidato il film di Damien Chazelle?
STAY CONNECTED