Recensioni
Come ti ammazzo il bodyguard 2 – La moglie del sicario: recensione del film su Prime Video
My Red Carpet

Come ti ammazzo il bodyguard 2 – La moglie del sicario: recensione del film su Prime Video

Tags: action, come ti ammazzo il bodyguard 2, comedy, prime video, Recensione, ryan reynolds, samuel l. jackson

Sinossi ufficiale di Come ti ammazzo il bodyguard 2 – La moglie del sicario:

La guardia del corpo Michael Bryce si era ripromesso di non far pi? ricorso alla violenza, ma i suoi buoni propositi vanno letteralmente a rotoli quando l?ex killer Darius Kincaid e la sua bella moglie Sonia lo coinvolgono in una missione di supporto ad un agente dell?FBI? intento a prevenire un cyber attacco organizzato da un vendicativo e potente criminale.

recensione di Come ti ammazzo il bodyguard 2 ? La moglie del sicario:

Cos?? che definisce brutto un film? Nonostante sia preferibile sostituire l’accezione semplificatoria della parola brutto, spesso capita infatti che questo sia l?unico aggettivo possibile. Una convergenza di fattori, dalla concezione a monte dell?idea alla realizzazione della messinscena, fino all?esacerbarsi di modulazioni ironiche che finiscono per creare l?effetto opposto, ha maledetto l?action comedy come il genere pi? rischioso in termini di derive fallimentari, perch? forse quello maggiormente vittima di uno sbilanciamento di toni sempre in bilico fra il divertimento ricercato e la credibilit? dell?azione.

Come ti ammazzo il bodyguard 2 ? La moglie del sicario, sequel del primo uscito in sala nell?ottobre del 2017 sempre per la regia di Patrick Hughes, ? un film che reitera gli errori del precedente, arenato nel suo stesso humor maldestramente alternato ai cazzotti e alle detonazioni, e spossante nel suo continuo inseguimento in un prendersi cos? poco sul serio che a lungo andare inghiotte tutta l?operazione.

Storia di una vacanza finita male

Riprendendo le fila dal capitolo scorso, torna ad essere protagonista Ryan Reynolds nei panni del bodyguard Michael Bryce, ancora senza licenza e radiato dall?albo dopo la sconvolgente morte del suo cliente giapponese Kurosawa. Sotto consiglio della sua terapeuta e con l?intento di divagarsi e stare un po’ lontano dalle pallottole, l?uomo va a rilassarsi in Italia, ma la sua vacanza finisce prima d?iniziare. Bryce viene raggiunto da Sonia Kincaid (Salma Hayek), la moglie del sicario Darius (Samuel L. Jackson), rapito dalla mafia in richiesta di aiuto. Il loro obiettivo sar? quello di fermare l?enorme attacco terroristico che sta orchestrando un pericoloso criminale greco (Antonio Banderas), e che coinvolger? l?Europa tutta in un cortocircuito dell?unico generatore in grado di produrre energia elettrica.

Grandi nomi per un film mediocre: Come ti ammazzo il bodyguard 2 ? La moglie del sicario non diverte, n? intrattiene

Poco credibile o addirittura dozzinale, di Come ti ammazzo il bodyguard 2 non ? tanto la trama a far storcere il naso quanto la totale inespressivit? degli elementi che mette in campo. Triplicando la formula del buddy movie e quella ambigua della caccia al gatto e al topo fra nemici ora ritrovatisi complici, il film ? l?ennesima versione poco riuscita di un sottogenere action che se ben concepito riesce a regalare qualche ora di sano intrattenimento audiovisivo. Ma se viceversa amalgama con superficialit? e svogliatezza elementi puramente spettacolari e una caricatura grossolana dei propri personaggi, il risultato ? quello del film in questione con nomi, purtroppo, quali Morgan Freeman, Samuel L. Jackson e Antonio Banderas.

Spiace soprattutto per attori di tale calibro, vittime forse per budget allettante o un sistema commerciale che ha bisogno di un cast variegato per sopravvivere, ma l?opera diretta Hughes ? un blockbuster?logorato dai suoi stessi meccanismi, incapace di trovare una propria dimensione nel filone di pellicole che condivide, per esempio, con l?ottimo The Gentleman di Guy Ritchie, recentemente distribuito sempre da Amazon Prime.

Insoddisfatto e dunque insoddisfacente, piatto e dunque insipido, Come ti ammazzo il bodyguard 2 ? La moglie del sicario ? il film riempitivo del conto corrente di cast e produzione, di botteghino tramutato in abbonati da piattaforma e di carriere che andrebbero davvero riviste e ripensate. Non ci stupiamo. Ma ogni volta che si assiste a queste operazioni viene solo in mente uno sconfortante epiteto: brutto. Lasciate(ci) Kevin Kostner come l?unico bodyguard possibile.

Per altre action-comedy con Ryan Reynolds leggi anche:?

 

RED NOTICE: RECENSIONE DEL FILM CON RYAN REYNOLDS, DWAYNE JOHNSON E GAL GADOT

 

 

Articoli recenti

ticket-to-paradise-recensione
Recensioni
Roberta Panetta
Ticket to Paradise Recensione: Clooney e Roberts nella rom-com di cui avevamo bisogno
AND-anche-emma-stone-cast-film-lanthimos
Film
Roberta Panetta
AND: anche Emma Stone nel cast del nuovo film di Lanthimos