Recensioni
Downton Abbey II - Una nuova era: recensione del film
My Red Carpet

Downton Abbey II - Una nuova era: recensione del film

Tags: Downton Abbey, Downton Abbey II - Una nuova era, downton abbey il film

Sinossi di Downton Abbey II – Una nuova era:

Nel nuovo film basato sui personaggi dell’omonima serie televisiva, i protagonisti dovranno dividersi chi per cercare le ragioni di una misteriosa eredit? proveniente dalla Francia, chi per mandare avanti la casa assediata da un set cinematografico.

Recensione di Downtown Abbey II – Una nuova era:

Nel 2019 gli orfani di Downton Abbey potettero gioire del ritorno della famiglia di Lady Mary Crawley grazie ad una versione cinematografica del racconto seriale di Julian Fellowes. Le sei stagioni terminate nel 2015 si tramutarono infatti in un proseguo diretto della storia dei personaggi britannici che tra servit? e aristocrazia hanno cercato di continuare a portare in alto il nome della propria tenuta questa volta nel tempo circoscritto di una pellicola. Sequel in differenti confezioni in cui anche altre serie si sono cimentate, cercando come una via di mezzo tra la conclusione di una storia di cui si crede di poter avere altro da dire e, insieme, uno spiraglio da poter lasciare leggermente aperto in caso si scelga nuovamente di tornare a soggiornare nell?imponente dimora di Downton.

Questo ha significato per il film omonimo di poter essere insieme quasi pellicola da poter fruire separatamente dalla serie originaria, sia proseguimento di alcune delle storyline che la narrazione lasciava semi-aperte cos? da poter intraprendere un?ulteriore (seppur forse non necessaria) investigazione. Approfondimenti che, per?, vertevano molto anche sulla costruzione di per s? di un film che si lasciava semplicemente guardare, aumentando di certo la presa di fronte ad uno spettatore preparato ad affrontare l?albero genealogico di Downton Abbey, ma che non richiedevano una conoscenza pregressa o troppo intensiva dei risvolti della serie.

Downton Abbey II – Una nuova era: come si porta avanti una storia

Nonostante gli accorgimenti del caso, quel rendersi assieme accessibile e ri-fidelizzando i fan, il film di Downton Abbey presentava comunque uno spirito di per s? anonimo che poco elettrizzava appassionati e pubblico. Anima allegra e frizzante che manifesta invece il proseguo del percorso cinematografico dell?universo british messo insieme da Fellowes, che con Downton Abbey II – Una nuova era rende pi? partecipativo l?interesse dello spettatore che oltre alle felicitazioni del tornare ancora una volta a casa pu? giovare di una pellicola semplice, ma finemente simpatica.

Una mescolanza di toni e di trovate che fanno dell?opera un ulteriore momento di intrattenimento e condivisione con una delle famiglie pi? note della tv degli ultimi dieci anni, a cui il pubblico potr? unirsi questa volta per un viaggio nel caldo assolato della Francia o per la scoperta dei trucchi e dei segreti del primo cinematografo. La storia di Downton Abbey II – Una nuova era si divide infatti nella doppia linea narrativa che il film intraprende, permettendo di lasciare maggiore spazio ad ogni personaggio inserendolo all?interno di un preciso compito durante la storia e concentrando l?attenzione dello spettatore su due finestre dedicate entrambe allo svago.

La grande macchina delle illusioni

Che si tratti di scoprire le indicibili avventure amorose di una giovane Violet Crawley o il talento inaspettato di Lady Mary come voce del nascente cinema sonoro, la pellicola rivela un brio che quella precedente aveva mancato, sapendo allietare maggiormente qualsiasi tipo di pubblico vada approcciando e costruendo un racconto coinvolgente su entrambi i propri fronti. Una nuova era rappresentata sul doppio binario dell?addio a un retaggio che i personaggi porteranno sempre nel loro sangue, ma che ? venuto il momento di salutare. Mentre dall?altro l?utilizzo di quella macchina da presa all?interno della casata Downton che per l?arte ha significato davvero l?avanzamento della tecnologia e dell?illusione.

Tra citazioni e riferimenti ad un must della Hollywood classica incentrato proprio sull?arrivo della parola come Cantando sotto la pioggia e l?esplorazione di una parentesi romantica che rischierebbe di dover rivedere l?intero lignaggio Grantham, Downton Abbye II – Una nuova era dona quella che potrebbe risultare una soddisfacente chiusura finale tanto della serie quanto della parentesi cinematografica. Un altro invito a sostare in una casa regale che ci ha accolti e di cui siamo grati per la sempre gentile ospitalit?, che non sappiamo quanto ancora potr? andare avanti secondo questa formula, ma che nel suo secondo tentativo dimostra di saper funzionare anche pi? che nel primo.

Articoli recenti

Blonde
Film
Martina Barone
Blonde: il film su Netflix è anti-abortista e violento?
omicidio nel west end
Film
Martina Barone
Omicidio nel West End: recensione del film con Saoirse Ronan