Moda e Beauty, Streaming
Emily in Paris 3
Martina Barone

Emily in Paris 3: la trasformazione dei look nella nuova stagione della serie Netflix

Tags: emily in paris, emily in paris 3, lily collins
Emily in Paris 3
Moda e Beauty Streaming
Martina Barone

Emily in Paris 3: la trasformazione dei look nella nuova stagione della serie Netflix

Tags: emily in paris, emily in paris 3, lily collins

Attraverso look audaci e un occhio all’Haute Couture, vediamo il cambiamento nella protagonista di Emily in Paris 3, spiegato anche dall’attrice Lily Collins

Per un vero cambiamento si parte sempre dai capelli. Può sembrare una banalità, ma quando vogliamo vederci diversi, quando ci sentiamo diversi, tutto parte da una nuova acconciatura, da una tinta differente, anche solo da una maniera inaspettata nel sistemare la propria pettinatura. O, in questo caso, la propria frangia. È infatti partendo da questa novità che Emily in Paris 3 parte, sfoggiando un inedito taglio che l’autore Darren Star ha deciso di includere nella stagione, dopo il cambiamento anche nella vita reale della sua protagonista Lily Collins.

“È qualcosa che avevo sempre voluto fare. Se non ora, quando?” così l’attrice commenta il suo look, come rilasciato in un’intervista a ET Canada, in cui spiega che l’idea della frangia nasce da una volontà del tutto personale e che quando l’autore della serie le ha chiesto se voleva lasciarla per la sua Emily l’interprete è stata ben contenta di accettare. 

Come cambia la protagonista in Emily in Paris 3?

Un piccolo mutamento che diventa scintilla del tema centrale di Emily in Paris 3, per un ritorno che vedrà la protagonista dover scegliere tra il romantico francese Gabriel (Lucas Bravo) e la new entry Alfie (Lucien Laviscount). Ma come accaduto anche con le stagioni precedenti, tutto nella serie con Lily Collins va a confluire nello stile e nella maniera in cui gli abiti della protagonista vanno ad abbinarsi alla sua personalità, al suo umore e all’ambiente che la circonda. Ancora una volta super alla moda.

Sempre Lily Collins, durante un’intervista rilasciata a Netflix, ha spiegato la trasformazione interiore e nei look della protagonista di Emily in Paris 3: “Emily ha trovato stabilità in Francia. È stata accettata da persone che, nella prima stagione, continuavano a metterla in discussione. Così anche lei sta accettando di più se stessa. In questa stagione abbiamo voluto puntare di più sull’atmosfera chic francese, che può sembrare ampia e scontata, ma rappresenta davvero il modo in cui Emily si sente durante il suo soggiorno a Parigi. Ha una tranquilla e una maggiore sicurezza interiore”.

La Haute Couture secondo Emily in Paris 3

Emily in Paris 3
Credits: Netflix

Si parte perciò con Dolce & Gabbana, di cui il personaggio indossa un abito dalla fantasia animalier dalle striature zebrate con ampie spalle a farfalla, arrivato direttamente dalla collezione Primavera-Estate 2022 degli stilisti. Un pizzico di stravaganza, quella che da sempre contraddistingue il gusto di questa americana dal sogno parigino. La quale non può che guardare anche alla raffinatezza della Haute Couture, seppur sempre a proprio modo. Ecco perciò Emily vestire un completo sulle tinte del corallo con una sfarzosa cappa dalle piuma rosa, a cui va abbinando delle Mary Jane platform color carta da zucchero e firmate Casadei.

L’alta moda non si ferma qui perché in Emily in Paris 3 vedremo la protagonista avvolta anche in un abito di Giambattista Valli per l’Haute Couture Autunno-Inverno 2021-22, oltre ad un cappotto color verde su cui sono riposte le riconoscibili fiamme della marca Miu Miu. 

I look da tutti i giorni di Emily in Paris 3

Emily in Paris 3
Credits: Netflix

La giovane, però, non si divide solamente tra completi appariscenti e serate speciali. Certamente ci sono sempre le uscite, come quella in piscina, dove nella terza stagione Emily si presenterà con un completo tra pois e quadretti Vichy. Per il suo abbigliamento da tutti i giorni invece la ragazza sceglie maglioncini graziosi e colorati come quello di Essentiel Antwerp con minigonna Dundas in pelle, la quale risalta per l’effetto metallizzato. 

Emily non è però l’unica a detenere lo scettro del gusto. Anche le sue amiche Mindy (Ashley Park) e Camille (Camille Razat) continueranno a vorticare attorno alla protagonista tra i look eccentrici dell’aspirante cantante e quelli sobri e eleganti della amica/nemica, quest’ultima comparsa nel trailer con bomber stampato sopra ai jeans, occhiali dalla montatura decisa e una it-bag firmata Louis Vuitton. 

Emily in Paris 3: il lavoro della costumista Marylin Fitoussi

Emily in Paris 3
Credits: Netflix

Il merito di tale ensemble di look va ovviamente alla costumista Marylin Fitoussi, citata da Lily Collins e lei stessa parte principale della rappresentazione visiva del cambiamento della protagonista. Racconta l’attrice: “Marylin ha avuto l’idea di tradurre visivamente questo cambiamento modificando la silhouette di Emily. Sta diventando più audace, quindi ecco abiti dalla vita alta, a gamba larga, con pantaloni alla marinara e tacchi più grossi. Abbiamo incluso molti stivali in tutta la stagione”. 

Continua Lily Collins, approfondendo anche un altro scontro che farà parte del racconto della terza stagione: “Stavolta la palette di colori è più attenuata, e credo che sia più orientata verso lo stile parigino. Ma c’è ancora una dualità. Emily è bloccata tra Madeline e Sylvie, due donne potenti e che ammira, c’è perciò ancora questo scontro culturale tra America e Francia, che la fa sentire combattuta”. Per sapere quali saranno le scelte che intraprenderà la giovane non ci resta che vedere Emily in Paris 3, disponibile dal 21 dicembre sulla piattaforma di Netflix. 

Articoli recenti

ligabue. 30 anni in un giorno
News
Cristiana Puntoriero
Ligabue. 30 anni in un giorno: a marzo arriva al cinema il concerto di Campovolo 2022
darby consulenza fantasmi
Top News
Martina Barone
Darby Harper: Consulenza Fantasmi - Intervista al regista Silas Howard del film di Disney+
shotgun wedding
Recensioni
Cristiana Puntoriero
Un matrimonio esplosivo: recensione del film su Prime Video con JLo
Babylon
Top News
Martina Barone
Babylon: perché gli Oscar 2023 non hanno candidato il film di Damien Chazelle?
STAY CONNECTED