News
Pixar (4)
Laura Casagrande

I migliori 5 corti Pixar in attesa di Carl’s date

Tags: carl's date, corti pixar, elemental, pixar
Pixar (4)
News
Laura Casagrande

I migliori 5 corti Pixar in attesa di Carl’s date

Tags: carl's date, corti pixar, elemental, pixar

Alla lista dei migliori corti Pixar sta per aggiungersi un nuovo titolo: Carl’s date, dal 21 giugno al cinema

L’uscita di un nuovo film Pixar è quasi sempre accompagnata dall’uscita di un nuovo corto della stessa casa di produzione. È il caso di Elemental, lungometraggio d’animazione al cinema dal prossimo 21 giugno, che sarà preceduto in sala dalla proiezione di Carl’s date, una nuova avventura che vede protagonisti alcuni personaggi di Up.

Carl accetta con riluttanza di uscire con un’amica, ma deve ammettere che non ha idea di come funzionino gli appuntamenti al giorno d’oggi. Dug, il suo fedele amico cane, interviene per calmare i nervosismi pre-appuntamento di Carl e offrire alcuni suggerimenti.

In attesa di capire se il vecchio scorbutico dal cuore d’oro ci farà piangere ancora una volta (spoiler: sì), ripercorriamo la storia dei corti Pixar con 5 imperdibili titoli da rivedere subito.

Pixar 3
Credits: Pixar Animation Studios

Luxo Jr.

Il primissimo corto firmato Pixar, diventato storia del cinema e simbolo dell’azienda. La narrazione non ha nulla di particolarmente elaborato, ma abbiamo deciso di inserirlo in questa lista per l’impatto rivoluzionario che ha avuto nel mondo dell’animazione.

Molto semplicemente: due lampade, madre e figlia, che prendono vita e interagiscono tra loro in due minuti di tenerezza pura, in cui la Pixar dimostra di riuscire a dare un’anima a qualsiasi cosa. Oltre all’ormai nota lampada, nel corto compare anche la pallina gialla e blu con stella rossa diventata anch’essa simbolo della casa d’animazione.

Pixar 6
Credits: Pixar Animation Studios

L’ombrello blu

Si può raccontare l’amore con due semplici ombrelli? In questo corto, proiettato al cinema prima di Monsters University, la Pixar spiega in modo semplice e incredibilmente poetico le emozioni tipiche dell’innamoramento. Lo fa attraverso l’incontro tra due ombrelli, uno blu e uno rosso, che si riconoscono proprio perché gli unici colorati in un mondo completamente grigio. La potenza visiva si fonda con quella narrativa, per creare un’allegoria davvero commovente.

Oltre che per la meravigliosa storia d’amore, il corto viene ricordato per essere stato realizzato con delle tecnologie molto innovative che hanno consentito di ottenere dei livelli di realismo davvero sorprendenti per l’epoca.

Pixar 1
Credits: Pixar Animation Studios

Quando il giorno incontra la notte

Se c’è una cosa che la Pixar sa fare magnificamente è spiegare temi complessi in modo estremamente semplice. Non contiamo le volte in cui ci siamo approcciati ai suoi film convinti di vedere “qualcosa di leggero” per poi finire a domandarci per giorni quale fosse il senso dell’esistenza (sì, Inside Out, stiamo parlando di te).

Quando il giorno incontra la notte, proiettato al cinema prima di Toy Story 3, è la classica storia che comincia in modo innocente e in pochi minuti riesce a parlarci profondamente di diversità, paura dell’ignoto, incomprensione dell’altro e di come trovare ricchezza in ciò che non conosciamo e ci fa paura.

Le due sagome che rappresentano il giorno e la notte si odiano, litigano e si scontrano, fino a capire che se provassero a conoscersi, sarebbero in grado di creare qualcosa di nuovo e meraviglioso. Una chicca cinematografica davvero notevole, nota anche per essere il primo corto Pixar prodotto con il 3D nativo.

Pixar 7
Credits: Pixar Animation Studios

Bao

Al centro del corto del 2018, proiettato al cinema prima de Gli Incredibili 2, abbiamo proprio un bao, la tipica pietanza di origine cinese. Siete avvertiti: dopo la visione non riuscirete mai più a mangiarne uno. Sì perché la Pixar ha saputo dare un’anima anche a un piccolo panino al vapore, trasformandolo metaforicamente nel figlio della protagonista del corto.

Una storia sorprendentemente dolce, che racconta il rapporto tra una madre e suo figlio, dai primi momenti di simbiosi, agli scontri adolescenziali, passando per incomprensioni e gelosie. Un corto dalle note nostalgiche che vuole insegnarci a lasciar andare.

Pixar 2
Credits: Pixar Animation Studios

Lava

L’anno di Inside Out, la Pixar ha deciso di fare jackpot proponendo questo cortometraggio, che racconta la toccante storia d’amore tra due vulcani, attraverso una canzone interpretata nella versione italiana da Giovanni Caccamo e Malika Ayane. Un vero e proprio inno alla fede e all’attesa, che tocca le nostre corde emotive e commuove nel profondo.

I due vulcani innamorati cantano in un contesto d’eccezione: il cortometraggio infatti è anche un omaggio ai paesaggi incontaminati delle Hawaii, rappresentati con colori vivaci e atmosfere mozzafiato.

In attesa dell’uscita di Elemental, guarda il trailer!

Articoli recenti

Confidenza: recensione del film di Daniele Luchetti con Elio Germano
Top News
Alessio Zuccari
Confidenza: recensione del film di Daniele Luchetti con Elio Germano
Riviera International Film Festival 2024: Io e il secco apre questa edizione
News
Federica Marcucci
Riviera International Film Festival 2024: gli ospiti di quest'anno
Sei nell'anima
Film
Federica Marcucci
Sei nell'anima: il trailer del film sulla vita di Gianna Nannini
Barbie-prima-tv-sky-cinema-streaming-now
News
Alice Gigli
Barbie: prima TV su Sky Cinema e in streaming su NOW
STAY CONNECTED