News
Lisey's Story: dal 4 giugno in anteprima mondiale su Apple Tv +
My Red Carpet

Lisey's Story: dal 4 giugno in anteprima mondiale su Apple Tv +

Tags: 4 giugno, anteprima mondiale, apple tv+, Clive Owen, julianne moore, lisey's story, stephen king, thriller

Tratta dall’omonimo bestseller di Stephen King, la nuova serie “Lisey’s Story” arriver? in anteprima mondiale su Apple Tv + il prossimo 4 giugno con i primi due episodi, seguiti dai restanti sei in uscita ogni settimana.

Protagonisti: il premio Oscar Julianne Moore e il vincitore del Golden Globe Clive Owen.

La serie, ? fra le pi? attese dei prossimi mesi e ci? non stupisce affatto. “Lisey’s Story” ? stata infatti adattata dallo stesso autore, col suo magico e unico tocco.

Oltre ai gi? citati protagonisti, nel cast stellare anche?Joan Allen, Jennifer Jason Leigh, Dane DeHaan, Ron Cephas Jones e Sung Kang.

Lisey?s Story” ? un thriller personale e malinconico che racconta la vita di Lisey Landon (interpretata dall’eccezionale?Julianne Moore) a due anni dalla morte del marito, il famoso romanziere Scott Landon (interpretato da Clive Owen). Una serie di eventi inquietanti far? s? che Lisey affronti i ricordi del suo matrimonio con Scott, deliberatamente rimosso dalla sua mente per varie ragioni…

Diretta da Pablo Larra?n, la serie ? prodotta da Bad Robot Productions, casa di produzione di JJ Abrams, e Warner Bros. Television.

King, Moore e Larra?n sono i produttori esecutivi insieme ad Abrams, Ben Stephenson e Juan de Dios Larra?n.

Rarit? assoluta, ogni episodio ? stato scritto personalmente da Stephen King.

Per ora, non sono state rilasciate altre notizie ufficiali ma sicuramente “Lisey’s Story” ci terr? col fiato sospeso nella sua attesa e, ancor di pi?, di settimana in settimana una volta che verr? rilasciata!

LEGGI ANCHE:

Articoli recenti

una-notte-violenta-silenziosa-trailer-david-harbour
News
My Red Carpet
Una Notte Violenta e Silenziosa: David Harbour come non si era mai visto!
Everything Everywhere All At Once
Film
Martina Barone
Everything Everywhere All At Once: recensione del film