Recensioni, Eventi, Festival
Parlami di te
My Red Carpet

Tell me about yourself: recensione dal Lovers Film Festival

Tags: film lgbtq, netflix, teen drama
Parlami di te
Recensioni Eventi Festival
My Red Carpet

Tell me about yourself: recensione dal Lovers Film Festival

Tags: film lgbtq, netflix, teen drama

Il coming of age Tell me about yourself del giovanissimo regista Jose Eduardo Cortes Moreno è stato presentato al Lovers Film Festival a Torino ed è riuscito a conquistare il pubblico in sala riscuotendo successo e curiosità.

Il trailer di Tell me about yourself

La trama di Tell me about yourself

Chava ha 17 anni e vive a Città del Messico, è un bravo studente e passa le sue giornate con i suoi amici. A casa però deve affrontare la presenza di un padre assente, che parte sempre per lavoro e mentre cerca di capire cosa gli stia nascondendo, inizia a ricevere dei messaggi da un’ammiratrice segreta. La vita di Chava subirà un repentino cambiamento che lo porterà a rivelazioni inaspettate sulla sua famiglia ma anche, e soprattutto, su di sè.

6lPbaPMmob8Nxzp1O8XnHmBUROz
Photo Credits: Sobrevivientes Films

Inizialmente Tell me about yourself – titolo originale Háblame de ti – risulta la classica, già vista e nota, commedia adolescenziale, dai toni molto “netflixiani” ma si riprende molto presto iniziando a svelare la trama che veramente vuole raccontare che è molto più complessa e profonda dai prodotti cinematografici che abbiamo già visto: Tell me about yourself è un film che scava nei meandri della persona, per metterle di conoscersi al meglio, scoprire parti di sé che ancora non si conoscono. 

Hablame de ti pelicula CP2 900x506 1
Photo Credits: Sobrevivientes Films

La storia di Chava (German Bracco) però non si limita a mostrare la scoperta della propria sessualità, cosa che abbiamo visto già in altri film, ma affronta un tema ai più sconosciuto: la doppia vita del padre che intrattiene due famiglie contemporaneamente tra bugie e sotterfugi. 

Il teen drama Tell me about yourself con questa scelta narrativa, si propone anche come manifesto di una “tradizione” del Sud America, anche se neanche in Europa mancano casi di doppia vita: non conoscere la propria famiglia e scoprire che la visione che si ha dei propri genitori è molto diversa da quella che si è sempre pensata, è un trauma per Chava come per molti altri ragazzi che si sono rivisti in questa situazione. Da qui anche il titolo del film, che chiede di “parlare di te”, di conoscere l’ignoto. 

MV5BZGRlYTIyMTQtYzE2NS00Nzk1LWEzY2MtMWNkODc2N2MxMDhiXkEyXkFqcGdeQXVyMTUzOTg4ODM0. V1
Photo Credits: Sobrevivientes Films

Risulta facile empatizzare con Chava, alternare insieme a lui le risate e la confusione, alcuni momenti risultano molto teneri e divertenti come quando canta in galleria la canzone American Pie, con il padre, e altri momenti musicali con Carlos. Il ritmo spagnolo è pura fonte di gioia e diventa un ottimo espediente narrativo che permette ai protagonisti di esprimersi al loro meglio. 

E’ un film molto semplice, che fa della semplicità anche la sua stessa forza. Senza mai strafare, Tell me about yourself è uno specchio della vita delle persone queer nel Messico, dove sono si protetti dalla legge (Chava prenderà parte ad un matrimonio gay, una grande festa di amore e gloria) ma che ancora dalla società messicana vengono discriminati e bullizzati: il film è girato anche in ambienti scolastici rivelando così anche quello che succede tra i banchi di scuola, affrontando i temi sia dell’omofobia, sia del sessismo e del catcalling. Inoltre la scoperta del proprio orientamento sessuale, per Chava è uno sconvolgimento alla pari della rivelazione paterna. Affronta tutto con rabbia e paura iniziale, cerca di nascondere e reprimere i sentimenti per Carlos, ma ben presto si renderà conto di non essere così diverso da lui, capirà – volendo citare il film – di avere già trovato il pinguino della sua vita.

MV5BNDcxOGVkMjUtMzkyNS00YmNlLWFkM2UtYjdhNDlmM2M3OWE1XkEyXkFqcGdeQXVyMTUzOTg4ODM0. V1
Photo Credits: Sobrevivientes Films

L’opera del giovane regista Jose Eduardo Cortes Moreno è un’opera colorata e allegra, con dei momenti tipici da teen drama, che tende a non stereotipizzare troppo i suoi personaggi, piuttosto vuole renderli reali e facili da personalizzare: i due protagonisti portati in scena da German Bracco, Chava, e Martin Saracho, Carlos, sono molto teneri e sinceri, non negano che la loro vita non è sempre piena di arcobaleni splendenti, che ci sarà sempre qualcuno pronto ad additarli come “sbagliati”, ma sanno anche che possono essere loro stessi gli arcobaleni della loro vita. La bravura dei giovani attori ha reso i due personaggi davvero carini ed è molto facile emozionarsi per i loro sguardi e i loro momenti di tenerezza.

Tell me about yourself è un film manifesto, che accompagna lo spettatore alle grandi rivelazioni della vita, quelle che sconvolgono e rivelano l’inaspettato, e che insegnano ad essere grandi. E’ un film sulla comprensione e sull’amare incondizionatamente, anche quando non sappiamo chi sia la persona che stiamo amando. 

Articoli recenti

Furiosa: A Mad Max Saga, la recensione del film di George Miller
Top News
Alessio Zuccari
Furiosa: A Mad Max Saga, la recensione del film di George Miller
The Veil
Streaming
Federica Marcucci
The Veil: Elisabeth Moss nella nuova serie Disney+
my-lady-jane-trailer
News
Alice Gigli
My Lady Jane: il trailer della nuova serie Prime Video
Parthenope
Film
Federica Marcucci
Parthenope di Paolo Sorrentino arriva a Cannes
STAY CONNECTED