Recensioni, Streaming, Top News
the bad guy
Cristiana Puntoriero

The Bad Guy: recensione della serie tv su Prime Video con Luigi Lo Cascio

Tags: Claudia Pandolfi, luigi lo cascio, prime video, recensioni, serie tv
the bad guy
Recensioni Streaming Top News
Cristiana Puntoriero

The Bad Guy: recensione della serie tv su Prime Video con Luigi Lo Cascio

Tags: Claudia Pandolfi, luigi lo cascio, prime video, recensioni, serie tv

Dall’8 dicembre su Prime Video è disponibile The Bad Guy, la serie tv sulla mafia come non l’avete mai vista. Con Luigi Lo Cascio e Claudia Pandolfi.

Sinossi ufficiale di The Bad Guy:

Questa è l’incredibile storia di Nino Scotellaro (Luigi Lo Cascio), pubblico ministero siciliano che ha dedicato tutta la sua vita alla lotta contro la mafia e che improvvisamente viene accusato di essere uno di coloro che ha sempre combattuto: un mafioso. Dopo la condanna, senza più nulla da perdere, Nino decide di mettere a segno un piano di vendetta, diventando il “bad guy” in cui è stato ingiustamente trasformato.

Recensione di The Bad Guy

Cosa accadrebbe se un magistrato antimafia che ha dedicato una vita intera alla giustizia, venisse accusato di essere a sua volta un mafioso? E cosa accadrebbe se per vendicarsi di quell’accusa imperdonabile decidesse di vendicarsi e diventare il cattivo? È il paradosso della geniale trama di The Bad Guy, la nuova serie tv italiana su Prime Video che sta facendo parlare di sé ormai da qualche settimana, quando dall’8 dicembre rendendo disponibili le prime tre puntate su sei, ha piacevolmente sorpreso tutti per come ha saputo rinvigorire e ringiovanire il blasonato genere del crime.

Creata e scritta da Ludovica Rampoldi, Davide Serino e Giuseppe G. Stasi, che qui cura anche la regia assieme a Giancarlo Fontana, la serie vede protagonista Luigi Lo Cascio nelle vesti di Nino Scotellaro, un improbabile magistrato affetto da rinite allergica cronica, il quale, grazie al suo infallibile metodo investigativo, ha collezionato un blitz dopo l’altro, portando all’arresto di diverse cosche mafiose. Ma quando improvvisamente è lui a diventare imputato e neanche il talento della moglie avvocato Luvi Bray (Claudia Pandolfi) riesce a scagionarlo, l’uomo, non avendo più nulla da perdere, escogita un machiavellico piano di rivalsa. Torna in Sicilia, cambia nome, e diventa il ragazzo cattivo del clan rivale di Mariano Suro, il potente boss che lo ha incastrato.

bad guy
Photo Credits: Prime Video

Buoni o cattivi. Questo è il dilemma

Abituati a una criminalità decisamente più eroica, come la fiction da tv generalista ha da sempre raccontato la lotta alla mafia in Sicilia, The Bad Guy smonta l’ordine prestabilito e solo apparentemente inconfutabile fra buoni contro cattivi, per divertirsi a confondere le acque e provare a immaginare un’alternativa smaccatamente grottesca e ironica alla tradizione nostrana sui funzionamenti di Cosa Nostra e su chi invece tenta di contrastarla quotidianamente. Non è infatti solo l’idea di partenza a proporre una narrazione più libera e slegata dal classico duello fra corrotti e onesti, ma ciò che convince è proprio la modalità in cui la stessa idea di base viene sorretta da un approccio sprezzante a metà fra Il Padrino, l’inchiesta giornalistica e le tragedie shakesperiane, dall’umorismo nero dei dialoghi, dalla forte caratterizzazione dei personaggi, alla surrealtà di alcune situazioni sempre al limite fra realismo e pura immaginazione.

bad guy
Photo Credits; Prime Video

The Bad Guy è l’anti-fiction sulla mafia di Prime Video

Prendendo come protagonista un attore come Lo Cascio, il cui talento è emerso soprattutto grazie al ruolo di Peppino Impastato, assassinato per mano di quella stessa mafia che per anni ha denunciato con caparbietà e coraggio, si capisce dunque che l’operazione di G. Stasi e Fontana,  duo dietro ad altre commedie di successo come Metti la nonna in freezer e Benvenuto Presidente, azzarda un percorso diverso accogliendo a proprio favore la scia d’innovazione e sperimentazione portata avanti dalla piattaforma di Prime Video, come abbiamo recentemente visto in Prisma e Bang Bang Baby.

Sganciandosi dalla pura adesione della realtà e provando a “truccare” il crime mafioso più rituale con effetti speciali che pontificano in tragedia Messina e Reggio Calabria, o danno vita al mondo paradossale e acquatico nel quale si ritrova a vivere Scotellaro, The Bad Guy si fa beffa della solennità e dell’appeal serio e serioso della mafia svelando quanto il male in verità sia ridicolo, comico, potenzialmente teatrale.

Articoli recenti

ligabue. 30 anni in un giorno
News
Cristiana Puntoriero
Ligabue. 30 anni in un giorno: a marzo arriva al cinema il concerto di Campovolo 2022
darby consulenza fantasmi
Top News
Martina Barone
Darby Harper: Consulenza Fantasmi - Intervista al regista Silas Howard del film di Disney+
shotgun wedding
Recensioni
Cristiana Puntoriero
Un matrimonio esplosivo: recensione del film su Prime Video con JLo
Babylon
Top News
Martina Barone
Babylon: perché gli Oscar 2023 non hanno candidato il film di Damien Chazelle?
STAY CONNECTED