News, Speciale TORINO, Top News
The King’s Man – Le Origini: il campione Claudio Marchisio diventa un agente Kingsman per la promozione del film
My Red Carpet

The King’s Man – Le Origini: il campione Claudio Marchisio diventa un agente Kingsman per la promozione del film

Tags: claudio marchisio, claudio marchisio kingsman, the king's man, the king's man le origini

I Kingsman sono un?agenzia di spionaggio segreta che fa base in una splendida sartoria in Savile Row a Londra. Non serve neanche stare a dire che l?eleganza ? il carattere chiave che segna ogni dettaglio di questa produzione: ambientazioni, costumi, accessori, linguaggio, maniere.

Per questo, non solo la regale citt? di Torino ? stata scelta come location per alcune scene iconiche del film e per l’anteprima italiana di The King?s Man ? Le Origini, ma il campione Claudio Marchisio ha interpretato con grande stile un agente Kingsman. In occasione della presentazione del film nel capoluogo piemontese, Marchisio ha portato virtualmente gli spettatori tra i luoghi della citt? sabauda che vedrete nel film, tra cui la Reggia di Venaria.

Come si veste un agente Kingsman?

Dato che la sartoria Kingsman ospita il quartier generale e l’armeria dell’organizzazione a Londra, i costumi, gli abiti e i tessuti hanno giocato un ruolo fondamentale nei due film precedenti, e saranno incredibilmente importanti anche in questo prequel. In effetti, se ?i modi definiscono l’uomo?, allora un elegante completo deve essere sempre a portata di mano. Ma dato che The King?s Man ? Le Origini si svolge pi? di 100 anni fa, il film si ? dimostrato pieno di sfide per la costumista Michele Clapton, che ha dovuto rappresentare in modo accurato il periodo storico, acquistare uniformi da vari paesi differenti, rivisitare abiti storici in modo contemporaneo e aggiungere riferimenti e strizzatine d’occhio al futuro della Kingsman.

?Ero intrigata dal fatto che questo film si svolgesse nel passato?, afferma Clapton.? ?Preferisco ideare costumi d’epoca, quindi ero molto curiosa sulla natura di questo film. Ho incontrato Matthew Vaugh e mi ? piaciuto il modo in cui intendeva affrontarlo. Lo prendeva molto sul serio e voleva rappresentare il periodo storico in modo accurato, anche perch? si trattava di eventi molto tragici. ? stato questo a spingermi ad accettare?.

Articoli recenti

Spirited-commedia-musicale-natalizia-Ryan-Reynolds-Will-Ferrell
Film
Roberta Panetta
Spirited, ecco la commedia musicale natalizia con Ryan Reynolds e Will Ferrell
mina settembre
Interviste
Martina Barone
Mina Settembre: Serena Rossi e il cast parlano della seconda stagione