2017
My Red Carpet

Trono di Spade: quali segreti si nascondono dietro Jon Snow, il Re del Nord ?

Tags: jon snow, trono di spade
Mentre attendiamo con ansia la settima stagione,
scopriamo insieme segreti e anticipazioni sui protagonisti de Il Trono di Spade

Kit Harrington, classe 1986, ? nato a Londra ed ? uno degli attori pi? apprezzati di questi ultimi anni. Il motivo ? molto semplice: ha prestato e presta il suo volto a Jon Snow. Tra i personaggi principali della serie tv statunitense Game of Thrones prodotta dalla HBO, Jon ha colpito i fan dalla prima stagione per la sua storia e per le sue peculiarit?.

Schivo, riservato, spesso sofferente, Jon Snow ? il figlio illegittimo di Ned Stark di Grande Inverno. Ned non ha mai dichiarato l?identit? della donna che lo diede alla luce (tutto ci? che sappiamo a riguardo ? il risultato di una visione di Bran nella sesta stagione) e cresce Jon assieme ai suoi cinque figli. Proprio in quanto ?bastardo?, Jon Snow cresce tra gli Stark senza potersi mai sentire egli stesso uno Stark. Pur educato come gli altri e addestrato come il fratellastro Robb come un cavaliere d?alto rango, Jon Snow porta gi? nel nome il suo destino. Catylin Stark, moglie di Ned, disapprova la sua presenza, riservandogli sempre un trattamento poco onorevole.

Cos? come il resto dei personaggi, il percorso di Jon Snow prende una strada diversa da quella degli altri nel momento in cui sceglie di entrare a far parte dei Guardiani della Notte, per seguire le orme di suo zio Benjen. Ma anche alla barriera deve confrontarsi con compagni poco affidabili, insofferenti per la sua superiorit? come combattente, e con sir Alliser Thorne, che pi? volte gli metter? i bastoni tra le ruote, spesso in maniera definitiva.

L?evoluzione del personaggio, percorrendo le sei stagioni finora trasmesse, ? piuttosto evidente. Da ragazzo schivo e introverso, Jon acquisisce man mano una padronanza di se stesso che si riveler? fondamentale in alcune situazioni cardine della serie: quando sceglie di diventare un Guardiano, quando viene eletto Lord Comandante, quando deve scendere a patti coi Bruti per tentare di ostacolare l?arrivo degli Estranei, quando viene brutalmente ucciso dai suoi stessi compagni, quando si risveglia consapevole del niente che ti assale dopo la morte, quando sconfigge Ramsey Bolton riprendendosi Grande Inverno, quando viene (finalmente) eletto Re del Nord.

Tantissime sono le vicissitudini che coinvolgono la storia di Jon Snow, e Kit Harrington ne sa qualcosa. Quando alla fine della quinta stagione i fan hanno assistito al crudele assassinio di Jon, lasciato morire da solo, sulla neve, l?attore ? diventato oggetto di interviste, di supposizioni, di dubbi, tantissimi dubbi: ?Torner? in vita? Svelaci qualcosa!?. Eppure il serafico Kit non si ? mai negato, pur non incappando nel tanto temuto spoiler.

A poco pi? di un mese dalla settima stagione di Game of Thrones, prevista il 16 luglio, cresce la febbre da Trono di Spade, aumentano le scommesse sull?incontro attesissimo tra Jon e Daenerys. La rivelazione shock della sesta stagione ha infatti rimescolato le carte: Jon Snow sarebbe in realt? figlio di Lyanna Stark, defunta sorella di Ned. Subito dopo, sui social ? stata diffusa la notizia riguardante la vera paternit? di Jon Snow, attribuita Rhaegar Targaryen, fratello deceduto di Daenerys.

Alcune immagini rubate al set spagnolo della settima stagione rivelano il loro incontro, che resta per? ancora avvolto dal mistero. Jon Snow concorrer? a sua volta al tanto desiderato Trono di Spade? Si chiariranno finalmente le sue origini? Tantissimi gli interrogativi, ma occorre aspettare, ancora per poco!

Ricordiamo che la settima stagione andr? in onda a partire dal 16 luglio 2017. In Italia Sky la trasmetter? in esclusiva e in contemporanea con l?uscita negli Stati Uniti.

A cura di Giovanna Nappi
Photo Credits: HBO

Articoli recenti

una-notte-violenta-silenziosa-trailer-david-harbour
News
My Red Carpet
Una Notte Violenta e Silenziosa: David Harbour come non si era mai visto!
Everything Everywhere All At Once
Film
Martina Barone
Everything Everywhere All At Once: recensione del film