MERYL STREEP è TOPSY, LA CUGINA DI MARY POPPINS

Il Ritorno di Mary Poppins, nelle nostre sale dal 20 dicembre, vede protagonista di una scena indimenticabile l’inarrestabile Meryl Streep.

L’attrice interpreta Topsy, cugina eccentrica di Mary Poppins che di mestiere fa “l’aggiustatutto”. Topsy proviene dall’Europa dell’Est, per questo immaginiamo che Meryl Streep si sia divertita cantando con un accento insolito il brano jazz Turning Turtle (nella versione italiana “Sopra-sotto” è cantata da Marina Tagliaferri).

L’indiscussa capacità di Meryl Streep di trasformare ogni personaggio da lei interpretato in una icona, qui, è fuori discussione. La sua canzone, inoltre, ha un messaggio molto importante nell’economia de Il Ritorno di Mary Poppins.

La famiglia Banks e la tata perfettissima le fanno visita affinchè lei possa aggiustare un oggetto (fondamentale) che si è rotto accidentalmente. Purtroppo, però, vanno a trovarla il secondo mercoledì del mese, un giorno funesto per la povera Topsy, che si trova a dover gestire il suo mondo sottosopra. Proprio così: il secondo mercoledì di ogni mese la sua casa/bottega subisce una sorta di terremoto circolare, “si mette sopra-sotto”. Il suo mondo fa split-splot e Topsy non riesce più a distinguere il Nord dal Sud, l’Est dall’Ovest, esattamente come una tartatuga a testa in giù. Tutto questo, ovviamente, le impedisce di lavorare e riparare le cose.

Nello spiegare ai piccoli Banks gli effetti collaterali di questa trasformazione, Meryl Streep inizia a cantare e ballare insieme agli altri personaggi del film. Ha 69 anni, ma si muove con proverbiale agilità.

La sua scena, come accennato prima, è un riassunto pregnante del significato di ottimismo e positività. A far cambiare idea a Topsy è, come sempre, colei che ha una soluzione a tutto: Mary Poppins.

“Se cambierai il tuo punto di vista scoprirai
che tutto ti soddisfa molto più.
Quando il mondo si capovolge,
la cosa migliore è girare con lui…”

Ed è così che l’ottimista vede opportunità in ogni pericolo, mentre il pessimista vede pericolo in ogni opportunità. Sarà questa la chiave di lettura per ogni disavventura della nostra vita? Sarebbe opportuno chiederlo a Mary Poppins…