DA FIRST LADY A POPSTAR: NATALIE PORTMAN è LA PROTAGONISTA DI VOX LUX, IN CONCORSO A VENEZIA 75

E pensare che solo due anni fa è stata una First Lady. Durante la 73° Mostra del Cinema di Venezia, Natalie Portman aveva presentato Jackie, toccante biopic di Pablo Larraín che tratteggiava con dramma ed eleganza la figura di Jackie Kennedy, First Lady per eccellenza e antonomasia interpretata alla perfezione dall’attrice, body language compreso. 

Ieri Natalie Portman è stata la protagonista della settima giornata della 75° Mostra del Cinema. Una diva un po’ schiva, ma indiscutibilmente bella e con uno charme inimitabile. Arrivata al Lido con un look total black con tanto di tubino con le maniche a mantello di Givenchy (in stile Melania Trump, per rimanere in tema), durante il red carpet ha invece optato per il vintage anni ’80. Avvolta da un abito aderente dorato e pieno di paillettes di Gucci, ha sfilato sul tappeto rosso con una profonda scollatura (mai volgare) e con i capelli sciolti. 

Natalie Portman ha presentato a Venezia il film Vox Lux di Brady Corbet, in cui interpreta una popstar. Canta e balla, si muove con destrezza. E a chi le chiede se si sia ispirata a Madonna, lei risponde: “Non mi sono ispirata a nessuno in particolare, ho visto molti documentari musicali, il mio personaggio, Celeste, è un amalgama di tante di loro”.

Vox Lux, accolto tiepidamente dalla stampa, oltre all’energica performance di Natalie Portman, vanta  la presenza di un altro pezzo da novanta, Jude Law. Un’inedita Portman, dunque, che canta le canzoni di Sia (cantautrice australiana) e fa vogueing sul palcoscenico. 

Photo Credits: La Biennale – Twitter