Ieri sera la Rai ha mandato in onda The Wolf of Wall Street, tagliando però diverse scene di droga e sesso. Il pubblico è subito insorto sui social

Durante il Festival di Sanremo, le altre reti rispolverano solitamente vecchi film e pellicole già ben note al pubblico. Come successo ieri sera su Rai 2, che ha trasmesso The Wolf of Wall Street, la celebre pellicola con protagonista Leonardo DiCaprio, diretto da Martin Scorsese.

Qualcosa però è andato “storto“, infatti molte scene di droga e sesso sono state censurate, scatendo il pubblico che soprattutto a mezzo social ha espresso la propria disapprovazione.

L’hashtag The Wolf of Wall Street è divenuto in poche ore un trend topic su Twitter e non solo.

Tutte le scene di sesso sono state rimosse o manomesse con stacchi ad hoc; lo stesso è accuduto per le scene in cui apparivano delle sostanze stupefacenti, come ad esempio quella in cui DiCaprio sniffa cocaina con in sottofondo la musica di Braccio di Ferro prima di salvare il suo amico (strafatto) dalla morte per soffocamento.

La decisione si Rai 2 è stata, inoltre, giudicata ipocrita da molti spettatori che solo qualche settimana fa sulla stessa rete avevano seguito “Ultimo tango a Parigi” di Bertolucci, in occasione della sua morte, nella versione integrale.