Recensioni, Streaming
florida man
Cristiana Puntoriero

Florida Man: recensione della miniserie Netflix con Edgar Ramírez

Tags: netflix, Recensione, serie tv
florida man
Recensioni Streaming
Cristiana Puntoriero

Florida Man: recensione della miniserie Netflix con Edgar Ramírez

Tags: netflix, Recensione, serie tv

La nuova serie comedy/crime Florida Man vede Edgar Ramírez protagonista di un ritorno a casa problematico fra vecchi ricordi e un passato da giocatore d’azzardo in debito. Si candida già fra le cose più brutte viste su Netflix.

La trama di Florida Man:

Quando un ex poliziotto in difficoltà (Edgar Ramírez) è costretto a tornare in Florida per trovare la fidanzata in fuga da un criminale di Philadelphia, quello che doveva essere un semplice incarico diventa un viaggio che presto coinvolge segreti familiari e un inutile tentativo di fare la cosa giusta in una situazione tutta sbagliata. Florida Man dell’ideatore Donald Todd è una folle odissea in un luogo pieno loschi individui.

La recensione di Florida Man:

Quando siamo di fronte al pilot di una serie tv appena iniziata e la nostra mente si perde a vagare verso pensieri futili, totalmente sconnessi da ciò che i nostri occhi stanno vedendo, il più delle volte non è colpa nostra. È vero, la nostra attenzione è sempre più bassa, causa smartphone e appunto la quantità sproporzionata di materiale audiovisivo che ci viene propionato, ma bisogna ammettere che davanti a certi prodotti, possiamo liberamente dirlo: brutti, siamo scagionati da ogni colpa.

Florida Man, la nuova miniserie con protagonista Edgar Ramírez e creata da Donald Todd, produttore esecutivo di This is Us e di Ugly Betty, entra tranquillamente nella lista degli epic fail primavera 2023 del catalogo seriale di Netflix, un prodotto che a fargli i complimenti potremmo definire scarso, e che fa di tutto per azzerare le possibilità di tensione action, creando invece insormontabili barriere fra ciò che prova a mettere in scena e chi è capitato, povero lui, davanti allo schermo.

florida man

La serie “meme” senza azione nè divertimento

Dark comedy dall’impronta thriller e quella messa in scena da detective/crime story generalista di primi duemila, Florida Man prende il titolo dal primo vero meme circolato su Internet nel 2013, che ritraeva uomini di mezza età che compivano atti criminali, folli e assurdi nello stato della Florida. Il livello dei messaggi, o tweet, era ed è generalmente di questo tipo: “Florida man investito da un furgone dopo che il cane spinge l’acceleratore” oppure “Florida man arrestato dalla polizia perché andava in giro ubriaco su uno scooter motorizzato a Walmart.” Segue foto segnaletica del malcapitato.

Appare chiaro come il tenore ridanciano del suddetto meme sia ripreso fedelmente dalla serie, che vede il bravo Ramirez sminuito nel ruolo di un ex poliziotto con problemi di gioco di azzardo che torna nella sua Florida per cercare la fidanzata, bionda e sciocca, di un pericoloso boss di Philadelphia, per la quale, ovviamente, ha perso la testa. Tranquilli: anche lui avrà la sua scena meme nelle acque nell’oceano con squalo pronto ad azzannarlo lì dove non batte il sole.

Per estinguere il suo debito di denaro, Mike Valentine da protettore della legge diventa così il protettore del gangster Moss (Emory Cohen, bravissimo in Come un tuono e Brooklyn, meno qui), invischiandosi in quelle circostanze criminali più tradizionali come botte, sparatorie, detonazioni e ricordi personali col padre (Anthony LaPaglia) che quel suo ritorno in terra natia scoperchierà di nuovo. Ma c’è una caccia al tesoro con conseguenti monete d’oro che potrebbe regalargli una svolta.

florida man

Florida Man: Edgar Ramirez deserves better

Pubblicizzato pochissimo da Netflix, nonostante tra i produttori ci sia anche Jason Bateman, Florida Man è sgangherato e fastidioso a partire dal tono sfrontato e dissacrante con il quale cerca di accalappiarsi la benevolenza dello spettatore. Da quando si menano a quando si minacciano, da quando entra in contatto con loschi individui a quando ricorda le notti hot con la bionda Delly (Abbey lee), tutto nella serie non centra mai nell’intenzione di divertimento criminale in stile Guy Ritchie per intenderci, con la presa in giro agli Scarface di quartiere ma con la violenza cruda e d’impatto.

Florida Man purtroppo è un blando tentativo di entertainment tipo CSI, risultato davvero fuori fuoco, con un alone di poca originalità e di cattivo gusto che a stento invoglia a capirci qualcosa in mezzo a tutto a quel vuoto caos.

Articoli recenti

Furiosa: A Mad Max Saga, la recensione del film di George Miller
Top News
Alessio Zuccari
Furiosa: A Mad Max Saga, la recensione del film di George Miller
The Veil
Streaming
Federica Marcucci
The Veil: Elisabeth Moss nella nuova serie Disney+
my-lady-jane-trailer
News
Alice Gigli
My Lady Jane: il trailer della nuova serie Prime Video
Parthenope
Film
Federica Marcucci
Parthenope di Paolo Sorrentino arriva a Cannes
STAY CONNECTED