Recensioni, News
that '90s show
Cristiana Puntoriero

That '90s Show, recensione: su Netflix torna con un sequel la storica sitcom americana

Tags: netflix, serie tv
that '90s show
Recensioni News
Cristiana Puntoriero

That '90s Show, recensione: su Netflix torna con un sequel la storica sitcom americana

Tags: netflix, serie tv

La sitcom che fu la fortuna di Ashton Kutcher e Mila Kunis torna su Netflix con un sequel-spin off outdated ma in piena operazione nostalgia

Sinossi ufficiale di That ’90 Show:

Benvenuti in Wisconsin! Corre l’anno 1995 e Leia Forman, figlia di Eric e Donna, passa l’estate a casa dei nonni dove fa amicizia con una nuova generazione di ragazzini di Point Place sotto l’occhio vigile di Kitty e quello severo di Red. La moda cambia, ma sesso, droga e rock ‘n’ roll rimangono…

La recensione di That ’90s Show:

Andata in onda per ben otto stagioni dal 1999 al 2016 sul canale americano Fox, That ’70s Show è stata una fra le sitcom che hanno chiuso il cerchio degli anni Novanta per aprire le porte del Duemila, racchiudendo in sé la fine del formato comico situazionale per eccellenza e l’avvio di quello ‘dei generi’ dei prodotti seriali in streaming come li conosciamo adesso. Ideato da Bonnie e Terry Turner, storici sceneggiatori marito e moglie nella vita, l’opera televisiva aveva inoltre fatto conoscere al grande pubblico attori che da lì in poi si sarebbero imposti nel panorama audiovisivo a stelle e strisce: su tutti la coppia Mila Kunis-Ashton Kutcher, nello show rispettivamente nei ruoli di Jackie Burkhart e Michael Kelso, e Topher Grace e Laura Prepon, quest’ultimi di ritorno a sorpresa nell’ultima versione sequel-spin off, giunta ora su Netflix con dieci episodi.

Ambientata ancora a Point Place in Winsconsin, fra le mura di casa Forman dove vivono gli storici coniugi Red e Kitty (Kurtwood Smith e Debra Jo Rupp), That ’90s Show vede stavolta protagonista la nipote dei Forman Leia (Callie Haverda), unica figlia di Eric e Donna (Grace e Prepon), la quale si ritrova a passare un’indimenticabile estate di cambiamento e batticuore come è capitato ad ogni adolescente. Con l’aiuto degli amici della nuova vicina Gwen, tra cui l’adorabile fratello Nate e la sua ragazza Nikki, il sarcastico e saggio Ozzie e l’affascinante Jay, Leia scopre che l’avventura è a portata di mano, proprio come lo era stata per i suoi genitori molti anni prima. Dopo aver convinto i genitori a restare più del previsto infatti, nel seminterrato nei nonni la teenager s’innamorerà, stringerà legami, fumerà; vivrà il classico passaggio verso l’età adulta che implica l’abbandono della mano sicura del papà e della mamma per tentare di volare da soli facendo nuove esperienze.

that '90s show
Credits: Netflix

Cose dell’altro mondo

Con una bidimensionalità elementare sia dal punto di vista narrativo/strutturale (pochi colpi di scena, tanti dialoghi, personaggi ipercaratterizzati) che nella messa in scena prettamente domestica, il faticoso ritorno dello show della Fox (vista la combinazione fra pandemia e ritrosia degli showrunner stessi nel riproporre la loro creazione) arranca anche nel convincere un pubblico ben più esigente, ormai totalmente assuefatto dal format autoconclusivo tutto risate registrare e rudimentali location on stage che ha fatto la fortuna di un molte pre-serie tv come Will & Grace o Friends, archiviate in un cassetto nostalgico che certamente a volte ci piace riaprire, prendendo però atto di quanto l’evoluzione dell’audiovisivo a episodi sia indiscutibilmente cambiato.

That ’90s Show non è nient’altro che una mossa memoriale dei bei tempi che (per qualcuno) furono; la semplicità pop degli anni Novanta fatta di partite a carte a Uno, di blockbuster il sabato sera, di primi rudimentali videogames, delle t-shirt bianche indossate sotto altre magliette, di camicie jeans e quelle a quadri. La ricreazione, insomma, di un immaginario storico, televisivo, pre-social media e internet addicted in cui le amicizie si stringevano corpo a corpo con l’imbarazzo dei primi amori non virtuali e il tempo da ingannare nella propria cameretta.

Dopo il flop del precedente That ’80s Show (2002) ci si domanda ancora che spazio e che fetta di spettatori possa avere quest’ultima prova, se sarà sufficiente la promessa di un doppio cammeo annunciato ad invogliare gli abbonati Netflix a vederlo. Oppure la volontà di abbandonarsi a un ricordo cronologico, anagrafico e analogico per concedersi un viaggio al sicuro indietro nel tempo, come spesso accade in una tv che talvolta preferisce ricordare modificando storie già raccontate piuttosto che tentare lo slancio e inventarne delle altre.

that '90s show
Credits: Netflix

Articoli recenti

miss fallaci
News
Cristiana Puntoriero
Miss Fallaci: al via le riprese della nuova serie Paramount+ con Miriam Leone
la primavera della mia vita
Film in uscita
Cristiana Puntoriero
La primavera della mia vita: il duo Colapesce e Dimartino protagonisti di un road-movie
netflix
Top News
Martina Barone
Da You a Dahmer: il gioco tra serial killer e empatia nelle serie Netflix
ligabue. 30 anni in un giorno
News
Cristiana Puntoriero
Ligabue. 30 anni in un giorno: a marzo arriva al cinema il concerto di Campovolo 2022
STAY CONNECTED