Eventi, Festival, News, Speciale TORINO
torino-comics-2023-zona-rossa
Roberta Panetta

Torino Comics 2023: novità piccanti per gli amanti dei fumetti

Tags: torino comics, torino comics 2023
torino-comics-2023-zona-rossa
Eventi Festival News Speciale TORINO
Roberta Panetta

Torino Comics 2023: novità piccanti per gli amanti dei fumetti

Tags: torino comics, torino comics 2023

A Torino Comics 2023 nasce La Zona Rossa, l’area dedicata ai fumetti erotici e alla sensibilizzazione sui temi della sessualità.

In attesa della prossima edizione del Torino Comics, dal 14 al 16 aprile 2023 a Lingotto Fiere di Torino, nel programma c’è già una piccante novità.

Si tratta infatti della nascita della Zona Rossa. Nulla a che vedere con le zone rosse del lockdown, per fortuna oggi un lontano ricordo, ma si tratta di un’area dedicata ai fumetti erotici, all’informazione e alla sensibilizzazione sui temi della sessualità. All’interno dell’area sono allestite 5 mostre dedicate al fumetto erotico: “I maestri dell’eros italiano”, a cura di Torino Comics, raccoglie 10 tavole di alcuni dei più grandi fumettisti italiani che si sono cimentati nel genere; “I maestri dell’eros giapponese” è una esposizione di 10 tavole di mangaka giapponesi a tema erotico, realizzata in collaborazione con Magic Press.

“Proibito” è l’esposizione dedicata interamente a Luis Quiles, in arte Gunsmithcat, grande artista spagnolo, ospite per la prima volta a Torino Comics. Quiles è diventato un modello per le nuove generazioni con i suoi disegni provocatori e politicamente scorretti che fanno riflettere su temi come prostituzione, omofobia, sfruttamento, carestie, droga, guerra e social network.

“L’eros contemporaneo” mette in mostra alcune tavole di autrici erotiche italiane contemporanee, tra cui Ester Cardella, fumettista indipendente palermitana, alcune firme di Edizioni BD come Caterina Bonomelli, Gerotics, Giulia Pex e Otokami, e Rossana Berretta, autrice di Dimoon Erotica, che a Torino è protagonista inoltre dell’incontro Erotismo, Fumetti e Dimoon: un ménage a tre vincente, insieme ad Alessandro Sidoti.

Disabilità e sessualità sono invece le tematiche della mostra curata da Sensuability, con opere di sensibilizzazione declinate nei linguaggi del fumetto, del cinema e della pittura. Per tutti e tre i giorni, inoltre, l’associazione proietta inoltre un cortometraggio che affronta questi temi con ironia cinematografica.

Main partner della Zona Rossa è Mysecretcase, che durante Torino Comics presenta il suo manuale, illustrato e fotografico, sull’educazione sessuale e organizza due incontri con la sessuologa, uno dedicato alla monogamia e alle sue alternative e uno incentrato su stereotipi, pregiudizi e ruoli di genere nella sessualità.

Per chi vuole osare, all’interno della Zona Rossa è allestito il box Your secret, dove il pubblico può lasciare bigliettini anonimi con scritti i propri desideri più segreti e hot: ogni giorno verranno estratti alcuni biglietti che saranno poi immediatamente rappresentati graficamente dai fumettisti ospiti all’evento ed esposti nel Wall of dreams.

Torino Comics 2023 Biglietti

Biglietti

Sono aperte le vendite dei biglietti, acquistabili sul portale vivaticket.it.

Fino al 7 aprile è possibile acquistare a tariffa agevolata: biglietto intero a €15 + diritti di prevendita, ridotto a €12; dall’8 aprile i biglietti saranno a tariffa piena: 18€ intero, 15€ ridotto. Tariffa speciale per i cosplayer a 12€.

Torino Comics è un evento organizzato da Just for Fun in joint venture con GL events Italia – Lingotto Fiere.

Articoli recenti

ghe-pensi-mar-la-terza-edizione-del-festival
News
Alice Gigli
Festival GHE PENSI MAR: dal 26 al 30 giugno a Marina Romea
Inside Out 2 recensione film
Top News
Alessio Zuccari
Inside Out 2: recensione del nuovo film d'animazione Disney e Pixar
Inside Out 2, parlano regista e doppiatori: «Questo mondo ci fa parlare ai bambini di cose complesse come le emozioni»
Top News
Alessio Zuccari
Inside Out 2, parlano regista e doppiatori: «Questo mondo ci fa parlare ai bambini di cose complesse come le emozioni»
House of the Dragon 2: recensione della seconda stagione
Top News
Alessio Zuccari
House of the Dragon 2: recensione della seconda stagione
STAY CONNECTED