Film, Interviste, Streaming
crater
Cristiana Puntoriero

Crater: Mckenna Grace e il resto del giovane cast raccontano il film su Disney+

Tags: disney plus, film, film disney
crater
Film Interviste Streaming
Cristiana Puntoriero

Crater: Mckenna Grace e il resto del giovane cast raccontano il film su Disney+

Tags: disney plus, film, film disney

Dalla lunga preparazione con un astronauta della NASA, fino alle similitudini e alle differenze con i loro personaggi: il cast di Crater presenta il film di Kyle Patrick Alvarez disponibile su Disney+ dal 12 maggio

La piattaforma streaming che da sempre asseconda il gusto dei più piccoli, presentando prodotti ideati e costruiti ad hoc per un pubblico di giovanissimi, ha reso disponibile dal 12 maggio il nuovo film sci-fi Crater (qui trovate la nostra recensione), diretto dal regista di serie di successo come Tredici e Tales of the City Kyle Patrick Alvarez. Oltre alla storia, che rimanda alle classiche avventure di un gruppo di ragazzi alla scoperta di luoghi lontani, in questo caso un cratere lunare inaccessibile, la riuscita del film deve molto al suo cast di nuovi e bravissimi attori, che hanno dato vita a un clan di diverse personalità che si unisce, coraggioso e un po’ sprovveduto, per un’esperienza senza gravità che li unirà per sempre. Prima di dire addio ad uno di loro.

Abbiamo incontrato il cast in un evento speciale: Mckenna Grace (Addison); Isaiah Russell-Bailey (Caleb); Billy Barratt (Dylan); Orson Hong (Borney) e Thomas Boyce (Marcus) ci hanno raccontato a turno la loro lunga preparazione per emulare i movimenti degli astronauti sulla luna, gli aspetti dei loro personaggi che ritengono più vicini alle proprie personalità e i film anni ’80 e ’90 che li hanno ispirati.

Come vi siete preparati per il film? So che avete fatto un “moon camp” per apprendere quante più nozioni sulla luna, giusto?

Isaiah: “Già, e non solo. Abbiamo fatto, tutti insieme, sei settimane di preparazione su Zoom per via del COVID con un astronauta della NASA, prendendo una marea di appunti su tutto quello che riguarda la luna. Poi, per quattro settimane, abbiamo lavorato con il team di Legacy per costruire le nostre tute spaziali, gli accessori e addestrarci all’imbracatura, assicurandoci di farle sembrare reali, funzionali e il più realistiche possibile. Inoltre, nelle ultime due settimane, abbiamo lavorato con Dave McCumber e la sua squadra di stunt per aiutarci a muoverci e sembrare dei veri astronauti in condizioni di bassa gravità, assicurandosi che la nostra passeggiata spaziale fosse il più realistica possibile

Come definireste i vostri personaggi?

Isaiah: “Caleb è un personaggio molto intelligente, gentile e premuroso. È molto sintonizzato con le sue emozioni e in un certo senso non ha alcuna paura a mostrare i propri sentimenti. È anche un leader nato, che è qualcosa che appartiene anche nella mia personalità. Ama far sentire i suoi amici importanti e ascoltati, e apprezza l’amicizia al massimo grado.  Ã‰ molto leale e compassionevole, cosa in cui mi riconosco anche io.

Mckenna: “Addison si unisce al viaggio dei ragazzi perché conosce a memoria i codici per il rover, quindi sai, è una molto in gamba. Penso che in un certo senso si stia prendendo cura dei ragazzi. Insieme prendono molte decisioni durante il viaggio e a volte la sua attitudine e conoscenza della matematica e della logica è una cosa che torna a tutti davvero molto utile.”

Orson: “Borney è un personaggio spensierato. Su di lui forse viene esercitata un po’ di pressione, ma vuole solo vedere Caleb riuscire nella sua impresa su Omega e vuole inoltre prendersi cura del suo amico Marcus. Anche se sembra prenda le cose non molto seriamente, in realtà lo fa eccome.”  

Billy: “Beh, io interpreto Dylan, e penso che lui si occupi molto dei suoi amici. Anche lui spera che Caleb riesca a realizzare il desiderio del padre, e vuole come gli altri che siano tutti felici. Lui e Addison all’inizio non entrano molto in connessione, ma durante il viaggio, in qualche modo, fanno amicizia, e hanno un rapporto più profondo

crater
Credits: Disney+

In cosa vi riconoscete e in cosa siete diversi dai protagonisti che avete interpretato in Crater?

Isaiah: “Sento che una delle sfide più grandi nell’interpretare Caleb sia stata quella di mettermi nei panni di chi ha perso un genitore o un familiare molto stretto. Fortunatamente, non mai dovuto affrontare un lutto del genere, quindi ho dovuto fare molto lavoro interiore per prepararmi a quell’aspetto del mio personaggio e nel farlo ho ricevuto consigli da familiari e amici che hanno purtroppo già sperimentato quel dolore.”

Mckenna: “Ad Addison mi sento abbastanza simile. Probabilmente non così intelligente come lei, d’altronde sai…non vivo sulla luna ed una cosa grossa differenza! Ma mi trovo abbastanza simile a lei, probabilmente questo è il personaggio più vicino a me che abbia mai interpretato.

Orson: “Per mettermi nei panni di Borney è stato facile. Essendo il più giovane del cast, ho sentito quella dinamica del più piccolo; quindi, mi sono approcciato a lui in modo molto naturale.

Thomas: “Sono il più diverso dal mio personaggio rispetto a chiunque altro nel cast. Marcus non parla granché, è molto semplice ed è incredibilmente altruista. Vorrei poter essere altruista come lui, è quasi il cuore e l’anima del gruppo. Lo descriverei in un certo senso come Lennie in Uomini e topi” [N.d.R.: si riferisce al personaggio interpretato da John Malkovich nel film di Gary Sinise del 1992 tratto dal romanzo di John Steinbeck]

Billy: “La mia somiglianza con il personaggio di Dylan è che si prende cura delle persone che ama, per cui farebbe qualsiasi cosa assicurarsi che stiano bene, siano felici e vengano trattati bene. Ma le differenze sono che io non penso di essere figo quanto lui.”

crater
Credits: Disney+

Come vi siete approcciati al progetto di Crater? E quali sono stati i vostri film di riferimento?

McKenna: “Leggendo la sceneggiatura ho aderito subito al progetto. Questo è un film che finisce in un modo sorprende, e dal copione mi è subito sembrato che ci fosse molto cuore. È abbastanza difficile fare un film con gruppo di bambini-adolescenti che intraprendono un viaggio sulla luna e rendere alcune delle scene e dei dialoghi abbastanza reali. Ma io penso che il nostro regista Kyle Patrick Alvare abbia fatto davvero un ottimo lavoro“.

Isaiah: “Ho visto Stand by Me in preparazione alla parte. L’ho guardato per vedere con chi sarebbe potuto relazionare Caleb e ho pensato al personaggio di River Phoenix e al personaggio di Will Wheaton. Adoro I Goones, Stand by me e tutti quei vecchi film d’avventura. Quindi, sono sempre stato un fan degli anni ’90 e ’80. Riguardare quei film è stato davvero divertente.”

Per concludere: sulle tante sequenze acrobatiche che vi vediamo fare nel film, qual è stata la parte più divertente sul set di Crater?

Isaiah: “Sì, è stato un po’ come il paracadutismo, davvero fantastico! Direi che l’acrobazia che mi è piaciuta di più è stata dover prendere Billy e correre attraverso la luna mentre le meteore volavano verso di noi. Ho solo pensato che fosse bello perché mi sentivo come se Capitan America stesse salvando Tony Stark.

Thomas: “Senza rivelare troppo, c’è una scena in cui siamo in questo prototipo di casa e ho avuto modo di rompere una vera lampada ultramoderna. Ed è stato grandioso: distruggere le cose divertendosi. Quello è stato uno dei migliori giorni di riprese“.

Articoli recenti

in fuga con babbo natale trailer
News
Alessio Zuccari
In fuga con Babbo Natale: il trailer del film Netflix con Giampaolo Morelli
napoleon recensione film ridley scott con joaquin phoenix
Film
Alessio Zuccari
Napoleon: recensione del kolossal storico di Ridley Scott con Joaquin Phoenix
santocielo-ficarra-e-picone-film-natale-2023
Film in uscita
My Red Carpet
Santocielo: cos'hanno in serbo Ficarra & Picone per Natale?
wish trenitalia intercity
News
Alessio Zuccari
Wish: Trenitalia dedica un Intercity al nuovo film Disney
STAY CONNECTED