Streaming, Recensioni, Top News
Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo: prime impressioni sulla serie su Disney+
Alessio Zuccari

Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo: prime impressioni sulla serie su Disney+

Tags: percy jackson e gli dei dell'olimpo
Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo: prime impressioni sulla serie su Disney+
Streaming Recensioni Top News
Alessio Zuccari

Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo: prime impressioni sulla serie su Disney+

Tags: percy jackson e gli dei dell'olimpo

Il giovane semidio creato dalla penna di Rick Riordan torna sugli schermi, stavolta però quelli casalinghi. Riuscirà a scagliare la sua saetta?

Con la saga di Percy Jackson al cinema ci avevano già provato nel 2010. In quell’anno esce infatti Il ladro di fulmini per Fox 2000 Pictures con protagonista Logan Lerman, seguito poi nel 2013 da Il mare dei mostri. Si sperava di replicare la vincente formula fantasy di Harry Potter – non è un caso che in cabina di regia del primo film ci fosse Chris Columbus – adattando sul grande schermo libro per libro, ma i deludenti incassi e la ricezione negativa misero precocemente una pietra tombale sul tutto.

Ora a tentare di nuovo il colpo è Disney, nella quale dal 2019 è convogliato l’intero agglomerato della 21st Century Fox, e che lancia sulla piattaforma streaming di Disney+ la nuova serie Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo. Creata dallo stesso Rick Riordan, cioè il padre del ciclo di romanzi, assieme a Jonathan E. Steinberg, la prima stagione in otto episodi si propone di adattare anche in quest’occasione Il ladro di fulmini. Abbiamo avuto modo di vedere i primi due episodi e c’è da dire che perlomeno nelle premesse la serie due o tre cose da dire parrebbe averle.

La trama e le premesse di Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo

Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo: prime impressioni sulla serie su Disney+
Photo Credits: Disney+

Si parte dalle origini: Percy (Walker Scobell, conosciuto in The Adam Project) si sta affacciando all’adolescenza. A scuola non va tanto bene ed è costantemente distratto. Spesso si ritrova in un mondo tutto suo, vede e sente cose che gli altri invece non vedono e non sentono. Vive con la madre Sally (Virginia Kull) e il padre non lo ha mai conosciuto, una mancanza che in qualche modo grava sulla sua esistenza e che presto diverrà un elemento cruciale del suo percorso.

Il giovane Percy si ritrova infatti presto coinvolto in una verità sconvolgente: è un essere mezzosangue, figlio di un’umana e di un dio. In pratica, un semidio. Ma non è il solo, tutt’altro, perché prima che possa rendersi davvero conto della sua condizione si ritrova catapultato a Camp Half-Blood. Una sorta di campus dove vengono accolti tutti i figli e le figlie che gli dei hanno avuto durante le libertine scorribande sulla Terra. E in scia alla buona tradizione della formazione scolastica statunitense, il campus è un luogo dove si è messi costantemente alla prova tra esercitazioni, sfide e gare. Bisogna eccellere e guadagnare gloria per essere notati da quei padri lassù in alto, silenti e probabilmente disinteressati.

Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo riesce quindi sin da subito a porsi ad altezza di adolescente. Non tradisce lo scopo e il target di riferimento, configurandosi immediatamente come un teen drama declinato in salsa fantasy. Ci sono gli amici e confidenti, il satiro Grover (Aryan Simhadri) e la sveglia Annabeth (Leah Sava Jeffries); un giovane modello che lo prende sotto l’ala (Charlie Bushnell); una bulla figlia di Ares (Dior Goodjohn).

I punti di forza di una scommessa

Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo: prime impressioni sulla serie su Disney+
Photo Credits: Disney+

E mentre nelle due puntate iniziali Percy prende misura tra un po’ di avventura e un po’ di dramma con il nuovo mondo di cui adesso fa parte, qualcosa nel grande ordine degli eventi dell’Olimpo sta accadendo. Perché di certo, anche in una realtà del tutto nuova come questa, non è normale che Percy sia braccato da aguzzini mostruosi che provano ad ucciderlo. E qui si nota quello che potrebbe essere un ulteriore punto di forza di Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo, sarebbe a dire una cura abbastanza puntuale nel worldbuilding della serie. In alcuni frangenti il lavoro sull’effettistica visiva tentenna, ma nel complesso c’è fedeltà nel restituire un immaginario simil ellenico da traslare in un ambiente bucolico a cui capita di confinare con il mondo dei giorni nostri.

I giusti presupposti, insomma, ci sono. Sarà da capire quanto il ritorno della saga riuscirà a trarre vantaggio dall’arrivare direttamente sui piccoli schermi casalinghi, con l’obiettivo di conquistare un pubblico sì più facilmente raggiungibile, ma anche ben più saturo di contenuti simili. Il nome saprà fare la differenza?

Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo è in streaming su Disney+ dal 20 dicembre con un nuovo episodio ogni settimana.

Guarda il trailer italiano di Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo:

Articoli recenti

Tron: Ares
Film
Federica Marcucci
Tron: Ares, la prima immagine del film
TAYLOR SWIFT: THE ERAS TOUR
News
Federica Marcucci
Disney+: offerta limitata per guardare i titoli più belli
Estranei, la recensione del film con Andrew Scott e Paul Mescal
Film
Alessio Zuccari
Andrew Haigh e il cinema dei fantasmi
Costiera
News
Federica Marcucci
Costiera: annunciata la serie Prime Video con Jesse Williams
STAY CONNECTED