Con l’arrivo di Dumbo, ecco un rapido recap dei remake live action Disney previsti per il prossimo futuro e dei titoli già realizzati

Viviamo in un tempo in cui sembra che il cinema non possa fare a meno di replicare se stesso in modalità diverse tra remake e reboot, o che non riesca a non figliare con sequel di ogni tipo.
Questo è quello che sta accadendo e che domina prettamente il cinema definito di tipo commerciale e, con alte probabilità, sarà manipolatore anche del suo futuro, oltre che del presente. In questo senso, la Disney non è da meno e continua a dimostrarlo con quella che si può definire una fase de “i remake live action dei grandi classici”. 

Già nel 1996, la Disney aveva percepito quale potesse essere la strada del cinema futuro, tanto da realizzare un remake live-action de La carica dei 101, cioè La carica dei 101 – Questa volta la magia è vera. Tuttavia, nonostante il grande successo al box-office (che garantì anche la realizzazione di un sequel, La carica dei 102 – Un nuovo colpo di coda) e la candidatura di Glenn Close ai Golden Globe per la sua performance nei panni di Crudelia De Mon, questo film rimase un caso isolato.

Infatti, si è dovuto aspettare il 2010 con Alice in Wonderland di Tim Burton per dare via a quella che si è poi rivelata una moda e una delle modalità più redditizie di fare cinema, riproponendo i classici Disney a vecchie e nuove generazioni. Dopo averne appurato il successo, dal 2014 in poi Disney si è messa a produrre molti remake live-action, a ritmo sempre più serrato. Non a caso, in quell’anno uscì Maleficent, un remake (ma anche spin-off) de La bella addormentata nel bosco, il classico del 1959. Nel 2015, Kenneth Branagh ha incantato diverse generazioni con la sua versione di Cenerentola (film che si è basato anche sulla relativa fiaba), mentre, nel 2016, è stata la volta de Il libro della giungla di Jon Favreau. L’ultimo remake live-action che si è visto sul grande schermo (per ora) è stato La bella e la bestia di Bill Condon.

Da La bella e la bestia sono ormai passati due anni, ma ciò non vuole dire che la produzione si sia fermata, anzi, casomai si è solo intensificata, tra realizzazioni, produzioni e planning per i prossimi anni.
Solo in questo 2019 sono previsti ben 3 remake live action: Dumbo (che esce il 28 marzo), Aladdin (in uscita il 22 maggio) e Il Re Leone (con uscita italiana prevista per il 21 agosto). A questi, si aggiunge anche il sequel live action Maleficent 2 (che uscirà il 18 ottobre).

I film previsti per il prossimi anni sono molti e l’unico che ha una data d’uscita precisa è Mulan, con regia affidata a Niki Caro e uscita nelle sale prevista per il 27 marzo 2020.
Oltre a Mulan, sono previsti i remake live action di Lilli e il Vagabondo –probabilmente destinato alla piattaforma Disney+ – annunciato un anno fa, Cruella, che prenderà all’incirca la stessa strada di Maleficent e che si concentrerà sul personaggio di Crudelia, La Sirenetta, Pinocchio e Il gobbo di Notre Dame.

Ma non solo: infatti, la Disney ha già in programma di realizzare Tinker Bell e Peter Pan, La spada nella roccia, Lilo e Stitch, Biancaneve e Rose Red (che però si focalizzerà più sulla fiaba dei Fratelli Grimm che sul film d’animazione del 1937, raccontando la storia della sorella di Biancaneve, Rose Red, che andrà alla ricerca di un antidoto al sonno della sorella, accompagnata dai nani), James e la pesca gigante (che si basa sull’omonimo film del 1996 realizzato in stop-motion e allora prodotto da Tim Burton).

A questi si aggiungono i remake di Taron e la pentola magica, Night on Bald Mountain (adattamento live-action di un segmento omonimo appartenente a Fantasia del 1940).
Infine, oltre ad aver confermato il sequel live action de Il Libro della Giunga, sul quale pare che Favreau abbia già messo mano, sembra che Disney voglia realizzare un live action intitolato Il Principe Azzurro, anche se non si sa nulla a riguardo, nemmeno circa l’identità del protagonista.