2018
Avengers: Infinity War
My Red Carpet

Avengers: Infinity War, Captain America diventerà Nomad? La risposta in un post dei registi

Tags: avengers infinity war, avengers infinity war spoiler, captain america, captain america nomad, chris evans, marvel, nomad, steve rogers

I Fratelli Russo sciolgono ogni dubbio con un post su Instagram

Marvel aggiunge un tassello importante alla gi? intensissima campagna marketing legata al blockbuster Avengers: Infinity War e lo fa rispondendo alla domanda: che ruolo avr? Steve Rogers?

Era nell’aria e di fatto non ? una notizia sconvolgente: nel film Chris Evans non sar? Captain America ma, presumibilmente a causa dei conflitti generati dalla Civil War, interpreter? Nomad.

La notizia ? stata da pochissimo resa nota dai Fratelli Russo (registi dell’opera) con una foto sul loro account ufficiale su Instagram. “Chris Evans is The Nomad”, cita l’immagine. Le voci legato a questo cambiamento avevano preso piede gi? dalle primissime immagini apparse nel teaser trailer di Infinity War.

Dopo l’iconico combattimento che ha visto protagonisti Captain America e Iron Man durante la Civil War del 2016, Steve Rogers aveva abbandonato il suo scudo, aveva liberato i compagni dal carcere di massima sicurezza (Ant-Man, Occhio di Falco, Scarlet Witch e Falcon) e, per il governo americano, era a tutti gli effetti un latitante. Dai fotogrammi apparsi nei video promozionali di Avengers: Infinity War i?fan pi? attenti (e nerd) avevano notato come il nuovo look di Steve Rogers fosse molto pi? simile al Nomad dei fumetti rispetto al biondissimo Captain America.

 

Chi ?, quindi, Nomad?

Nomad – nei comics – fa la sua prima apparizione nel 1974 ed ? in realt? un’altra identit? di Steve Rogers. Quest’ultimo, impegnato nell’indagine di alcuni scandali governativi, abbandona simbolicamente la bandiera statunitense poich? incapace ormai di rappresentare quegli ideali di libert? e giustizia che aveva sposato negli anni ’40. Lascia cos? sia i Vendicatori, sia la vita da avventuriero a stelle e strisce. Successivamente, spronato da Occhio di Falco, decide di continuare la sua crociata contro il male indossando l’uniforme di Nomad, l’eroe senza patria.?

Qualche settimana fa, ai microfoni di CBM, Joe Russo aveva dichiarato:?

“Ovviamente non puoi avere a che fare con un personaggio chiamato Captain America senza avere a che fare con le tematiche dietro di lui, quindi volevamo metterlo in una posizione in cui questionasse la catena di comando. Lo vedrete in questi film di Avengers, lui ? in un percorso molto specifico come personaggio. Alcune persone hanno sospettato che in Avengers 3 lui sar? Nomad. Potrebbe esserlo, ma potrebbe anche esserlo a livello spirituale”.

Non sappiamo (n? vogliamo saperlo prima dell’uscita di Infinity War nelle nostre sale) quale sar? la scelta dei Fratelli Russo per il futuro di Steve Rogers: si tratta di un omaggio ai fumetti? Lo scudo di Captain America passer? ad un altro Avenger? Non ci resta che attendere il 25 aprile.?

Diretto da?Anthony e Joe Russo,?Avengers: Infinity War?arriver? nelle sale di tutto il mondo in concomitanza con il decimo anniversario di?Marvel Studios, portando sul grande schermo la pi? grande e fatale resa dei conti di tutti i tempi: gli?Avengers?e i loro alleati dovranno essere pronti a sacrificare tutto nel tentativo di sconfiggere il potente Thanos, prima che il suo impeto di devastazione e rovina porti alla fine dell?universo.

Il nuovo capitolo dell?Universo Cinematografico Marvel?? prodotto da Kevin Feige, mentre Louis D?Esposito, Victoria Alonso, Michael Grillo e Stan Lee sono i produttori esecutivi. Christopher Markus & Stephen McFeely firmano la sceneggiatura.

LEGGI ANCHE:

Avengers: Infinity War???Il nuovo, apocalittico trailer del gigantesco film Marvel

Avengers: Infinity WarL?analisi dettagliata del nuovo trailer

Articoli recenti

Black Panther: Wakanda Forever, cosa ci dice il nuovo trailer del film Marvel?
Film
Roberta Panetta
Black Panther: Wakanda Forever, cosa ci dice il nuovo trailer del film Marvel?
ticket-to-paradise-recensione
Recensioni
Roberta Panetta
Ticket to Paradise Recensione: Clooney e Roberts nella rom-com di cui avevamo bisogno