Film, Festival, Film in uscita
povere creature
My Red Carpet

Poor Things è a Venezia, ma non c'è Emma Stone

Tags: emma stone, festival, film, venezia
povere creature
Film Festival Film in uscita
My Red Carpet

Poor Things è a Venezia, ma non c'è Emma Stone

Tags: emma stone, festival, film, venezia

Il film Poor Things è un altro dei film in concorso alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, che riporta in gara il regista Yorgos Lanthimos proponendo la storia di Frankestain in chiave più femminile e femminista, dando il ruolo della protagonista Bella Baxter alla straordinaria Emma Stone. Il film Poor Things arriva il 25 Gennaio nei cinema italiani.

festival di venezia 2023 film più attesi my red carpet
Credits: Searchliths Pictures

Poor Things, adattamento cinematografico del romanzo omoninimo del 1992, è un lungo metraggio di 141 minuti dove spiccano le scene di sesso e in conferenza stampa il regista Yorgos Lanthimos ha declamato:

È vero, il sesso è presente nel mio film, ma la domanda è: non è strano che non ci siano scene di sesso nei film che vengono prodotti oggi? La libertà sessuale di Bella Baxter è una grossa parte del libro, per me era importante che non fosse un film casto, dovevamo esser confidenti e come il personaggio non avere vergogna Abbiamo cercato di rendere una rappresentazione quanto più completa possibile della sessualità e delle sue idiosincrasie. I comportamenti umani sono spesso assurdi, indifferentemente dalla sfera in cui si manifestano. Perché il sesso dovrebbe fare eccezione?

Ha poi aggiunto e lodato l’attrice protagonista Emma Stone, che insieme al collega Max Ruffalo, ha preso parte alle svariate scene di sesso presenti in Poor Things:

Il personaggio di Bella Baxter non prova vergogna del suo corpo e della sua nudità. Emma Stone ha capito subito questa cosa. Per Emma e Max è stato creato un ambiente molto intimo e confortevole. Mi congratulo con il nostro professionista d’itimità: all’inizio sembrava una figura preoccupante sul set ma se lavori con le persone giuste, capisci effettivamente che ne hai bisogno. Questo ha reso le cose facili per tutti. Non volevo che Poor Things fosse esageratamente forte. Con Emma dopo quattro film insieme ci capiamo al volo senza dover parlare, non si è vergognata nelle scene di nudo, con lei abbiamo deciso alcune scene a tavolino per rendere tutto più naturale, per avere una presentazione del desiderio umano; per noi era importante far parte del film e non vergognarci o tirarci indietro e a volte è stato estremamente divertente.

001 YLpt67 421
Ramy Youssef and Emma Stone in POOR THINGS. Photo by Yorgos Lanthimos. Courtesy of Searchlight Pictures. © 2023 20th Century Studios All Rights Reserved.

Il regista greco ha successivamente raccontato di quando ha pensato per la prima volta al film Poor Things:

Ho letto il romanzo nel ’97. Mentre giravamo La Favorita l’avevo già in mente, ne ho parlato con Emma ed era molto interessta al personaggio. Voleva esser coinvolta assolutamente. L’ho tenuta aggiornata sulle bozze, le idee, gli attori. Questo l’ha aiutata con la sua performance, perché ha avuto questa idea nella testa a lungo e quando è arrivato il momento aveva già conosciuto il personaggio di Bella Baxter da molto tempo. Lo ha reso molto più ricco. Un peccato non sia qui per parlarne.

Articoli recenti

Kung Fu Panda 4: il nuovo trailer del film d'animazione
News
Alessio Zuccari
Kung Fu Panda 4: il nuovo trailer del film d'animazione
barbie film villain
Film
Federica Marcucci
Oscar 2024: Ryan Gosling canterà I'm Just Ken
SuperSex
News
Federica Marcucci
Supersex: la serie Netflix presentata a Berlino
Ghosbusters: Minaccia glaciale, online il poster del nuovo capitolo della saga
News
Alessio Zuccari
Ghosbusters: Minaccia glaciale, online il poster del nuovo capitolo della saga
STAY CONNECTED